• Skincenter
  • / News / Microscopio confocale: allo SkinCenter diagnosi all’avanguardia
24 gennaio 2015 News Nessun commento - Commenta ora

Microscopio confocale: allo SkinCenter diagnosi all’avanguardia

Il microscopio confocale a scansione laser è uno strumento innovativo ed estremamente sofisticato che consente di valutare le lesioni cutanee in maniera non invasiva (ovvero senza penetrare o danneggiare la pelle), al contrario della tradizionale biopsia cutanea in cui è necessario prelevare una parte di tessuto.

Il miscroscopio confocale consente quindi di visualizzare le strutture cellulari della pelle in sezioni orizzontali con uno spessore inferiore ai 5 µm, rendendo per la prima volta possibile una biopsia ottica in tempo reale.

Questa tecnologia ha molte differenti applicazioni ma in campo dermatologico viene usata principalmente nella diagnosi precoce dei tumori cutanei, soprattutto del melanoma, una patologia in forte aumento in cui la diagnosi precoce gioca un ruolo fondamentale per garantire la sopravvivenza a lungo termine. Viene inoltre impiegata in casi di dermatosi infiammatorie (psoriasi, eczema, vitiligine, etc.) e infettive.

In Italia pochissimi poliambulatori privati dispongono di questo strumento (ne esistono circa 350 in tutto il mondo) e ancora pochi dermatologi sono in grado di utilizzarlo con competenza. Lo SkinCenter ha acquistato un Lucid VivaScope 3000, che è possibile vedere nelle foto.

La visita con il microscopio confocale

La procedura è molto semplice e totalmente indolore: il medico appoggia la sonda del microscopio sulla lesione da analizzare, dopodiché una luce laser a bassa potenza viene convogliata sulla pelle in maniera che penetri nel punto richiesto; la luce riflessa e non assorbita dalle strutture cutanee viene rilevata dal microscopio e questo permette di osservare una sezione orizzontale degli strati cellulari cutanei ad una specifica profondità. Il microscopio confocale permette la scansione e l’analisi degli strati cutanei a differenti profondità, osservando dunque le caratteristiche delle cellule e valutandone la possibile malignità.

Un’altro enorme vantaggio rispetto alla biopsia cutanea è la rapidità della diagnosi: invece di dover aspettare il referto della biopsia per giorni o settimane il microscopio confocale permette di arrivare ad una diagnosi in poche ore o minuti.

Scritto da

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *