• Skincenter
  • / Patologie / Unghie rigate, sfaldate e altre malattie delle unghie: non sempre micosi
29 maggio 2014 Patologie 339 commenti - Commenta ora

Unghie rigate, sfaldate e altre malattie delle unghie: non sempre micosi

Molte persone che richiedono una visita dermatologica per problemi ungueali credono di avere una micosi o fungo, che consiste nell’invasione parziale o totale dell’unghia da parte di funghi, lieviti o muffe. Il caldo, l’umidità, i microtraumi, il calo delle difese immunitarie e l’insufficienza del microcircolo sono tutti fattori favorenti questo tipo di infezione sicuramente frequente.

In realtà le patologie ungueali sono numerose e gli elementi che consentono di fare diagnosi differenziale sono talora minimi.

Le unghie possono essere alterate a causa di malattie ereditarie, farmaci, agenti chimici, infezioni, tumori o come spesso avviene per le unghie dei piedi, dal traumatismo indotto dalle calzature.

Le unghie

Le unghie sono annessi cutanei costituiti principalmente da cheratina. La loro crescita è di circa 0,1 mm al giorno, più rapida in estate e maggiore nei bambini. Hanno la funzione di facilitare la presa degli oggetti, proteggere l’ estremità delle dita dai traumi e sono fondamentali per la sensazione tattile.

Le unghie in condizioni normali sono di colore roseo, brillanti , forti e leggermente elastiche. Quando le unghie presentano alterazioni di colore, consistenza, superficie allora ci troviamo davanti ad una condizione patologica.

Alterazioni di colore

  • Unghie di colore bianco (leuconichia): la presenza di piccole macchie biancastre delle unghie si riscontra in caso di traumi, psoriasi o micosi superficiali. Quando tutta la lamina assume un colore latteo allora siamo di fronte a malattie sistemiche o ad effetti collaterali della chemioterapia.
  • Unghie di colore brunastro (melanonichia): il colore bruno è causato dalla deposizione di melanina e può essere diffusa, in bande trasversali o longitudinali. Può interessare un solo dito o più dita. Moltissime sono le cause di melanonichia ( traumi, farmaci, malattie croniche, infezioni). Quando interessa un solo dito è importante distinguerla dal nevo e dal melanoma ungueale.
  • Unghie di colore nero: il colore nero delle unghie può essere causato da ematomi sub ungueali ,da pigmenti esogeni (hennè), farmaci o infezioni fungine.
  • Unghie di colore verde: la presenza di tale colore è indice di infezione da Pseudomonas aeruginosa e si associa ad infiammazione dei tessuti circostanti l’unghia.
  • Unghie rosse: un colorito rossastro diffuso solitamente è causato da emorragie conseguenti a trauma acuto, la presenza di aree rosse puntiformi o lineari può essere associato a traumi cronici, psoriasi, malattie croniche.
  • Unghie gialle: cause più frequenti sono le micosi, la psoriasi, il tabacco, gli smalti ed alcuni farmaci.

Alterazione di consistenza

  • Unghie fragili: la fragilità ungueale è un evento molto comune. Gli aspetti caratteristici sono lo sfaldamento delle lamina e/o la comparsa di fessurazioni. Le cause principali sono l’età, i traumi, l’acqua , i detergenti, i prodotti chimici, ma anche alcune patologie come poriasi, lichen planus o farmaci quali i retinoidi. Anche in caso di micosi la consistenza ungueale appare diminuita.
  • Unghie dure: l’aumento di consistenza delle unghie è dovuto ad un inspessimento della lamina ungueale e le cause sono molteplici, sia congenite, che acquisite; le più frequenti sono la psoriasi, il lichen planus, i disturbi circolatori.

Alterazioni di superficie

  • Depressioni puntiformi (pitting): piccole depressioni cupoliformi della superficie ungueale. Si riscontrano in caso di psoariasi, lichen planus, eczemi, microtraumatismi ripetuti.
  • Striature longitudinali: si tratta di una accentuazione delle strie e dei solchi fisiologicamente presenti sulle unghie; può rappresentare un segno di invecchiamento ungueale o si osserva in corso di alcune patologie dermatologiche e reumatologiche.

Visita

Il medico che si occupa delle malattie ungueali è il dermatologo. La visita dermatologica consiste nell’osservazione dell’unghia, anche avvalendosi di strumenti sofisticati quali la videomicroscopia. Nel sospetto di una micosi viene effettuato il prelievo di una piccola porzione dell’unghia che verrà poi sottoposta all’esame microbiologico.

Conclusioni

Gli aspetti che può assumere un’unghia malata sono svariati e in malattie diverse si possano riscontrare le medesime alterazioni (non è sempre un fungo). L’attento esame dell’unghia e una adeguata anamnesi sono pertanto indispensabili per una diagnosi precisa ed una terapia adeguata.

Alessandra Grandi Scritto da

COMMENTI

  1. Donatella ha detto:

    Gentile dottoressa mio figlio ha quattro anni e sono due anni che gli hanno diagnosticato una onicodistrofia agli alluci, che appaiono con la pelle che sale sull’unghia, unghie con striature nere e ho consultato vari dermatologi che mi hanno prescritto vitamine, Ecocel lacca e consigliato di limarle ma il problema permane. Non so più cosa fare, possibile non ci sia una cura che faccia guarire questo bambino cosi piccolo? Grazie

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Donatella,
      in un bimbo piccolo sarebbe opportuno effettuare una accurata anamnesi per valutare le possibili cause di queste alterazioni ungueali (postura del piede, traumatismi, farmaci,…)

      • Camilla ha detto:

        Gent.ma dottoressa, ho una bimba della stessa età con lo stesso problema (distrofia) alle unghie degli alluci dei piedi dall’età di 8 mesi. In più da alcune settimane, dopo una lezione di danza, gli alluci si sono gonfiati e arrossati procurandole dolore. Dopo alcuni impacchi con crema antibiotica e al cortisone l’ho portata da una specialista in patologia ungueale dell’IDI di Roma (la terza dermatologa in 2 anni) la quale mi dice che secondo lei non si tratta di un problema dermatologico ma ortopedico (probabile mal allineamento degli alluci). Non convinta di ciò poiché la bimba presenta questa distrofia alle unghie degli alluci dall’età di 8 mesi quando ancora non camminava, prenoto una visita da un ortopedico dell’ospedale del Bambino Gesù di Roma: secondo lui però non si tratta di un problema ortopedico ma dermatologico; in ogni caso, per precauzione mi prescrive RX ad entrambi i piedi. Eseguo tale esame ma lo porto a visionare ad un secondo ortopedico il quale mi assicura che il piede è ok, ma mi consiglia di tornare da un dermatologo COMPETENTE! Dopo questa odissea (3 dermatologi e 2 ortopedici), a distanza di quasi un mese gli alluci di mia figlia sono ancora gonfi e se premo le fanno male. Cosa devo fare?
        Può consigliarmi cosa fare o dove andare? Premetto che mia figlia non ha mai fatto particolari cure farmacologiche, gode di ottima salute e le sue analisi del sangue sono ok.

        • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

          Cara Camilla
          è difficile fare una diagnosi senza vedere quello che è il quadro cutaneo . Comunque se il rossore e il dolore agli alluci è localizzato in sede periungueale, fa pensare all’incarnimento delle unghie che è un evenienza molto frequente anche nei bambini.
          Cordiali saluti

          • valentina ha detto:

            Salve dottoressa, io un anno fa dato che mi fecero una ricostruzione sui piedi il pollice si fece di color verde e aveva un odore sgradevole. Ora per fortuna l’unghia mi è cresciuta però cresce non proprio bene: da una parte lunga e dall’altra un po’ corta e poi subito si spezzano. Volevo sapere cosa posso usare per farle crescere bene…

      • Ludo ha detto:

        Salve dottoressa!
        Da circa 15 anni ho un problema all’unghia dell’alluce… La curo con diverse creme e smalti per micosi senza alcun risultato, l’unghia è divenuta più spessa e presenta delle macchie gialline.
        La dermatologa sostiene che sia un trauma e non una micosi (l’esame è uscito negativo) ma nessuna crema o smalto che mi ha dato ha risolto il mio problema, l’unghia migliora leggermente e poi compaiono queste macchie.

      • Ileana ha detto:

        Salve dottoressa, mi chiamo Ileana ho 34 anni e da due anni soffro di qualcosa che ancora nn riesco a capire al terzo dito del piede sinistro. Tutto è iniziato l’anno scorso nel periodo invernale sempre verso dicembre/gennaio… Improvvisamente il mio dito inizia a farmi male lateralmente all’unghia, inizialmente pensai di aver tagliato male l’unghia o di essermi graffiata con la limetta, ma non fu così, il dolore aumentava giorno x giorno a tal punto che non potevo nemmeno sfiorarlo più che saltavo dal dolore, improvvisamente notai che l’unghia aveva una piccola striatura bianca sopra e una macchiolina laterale, il dito incominciava a farsi nero, sembrava stesse andando in cancrena, in ospedale mi dissero che era un problema di geloni. Mi diedero da mettere gentalin e da fare tutti i giorni un pediluvio in acqua tiepida con sale o bicarbonato. Dopo un mesetto e qualcosa il dito ritornava alla normalità, ma notai che l’unghia oltre a cambiare colore si inspessiva a tal punto da non riuscire a far passare nemmeno la punta del bastoncino d’arancio sotto, poi improvvisamente tutto un lato si fece una macchia bianca e con il tempo se n’è caduta poi è ricresciuta dopo molti mesi è arrivata al periodo estivo non mi faceva più male, sembrava finito il tutto, ma questi stessi sintomi si stanno ripresentando di nuovo nello stesso periodo, proprio sotto Natale. Premetto che i miei piedi son sempre freddi a tal punto che mi fanno male, e la sera quando tolgo scarpe e calzini li ritrovo freddi e bagnati? Cosa può essere? Cosa mi consiglia di fare? Se assumo l’argento colloidale vado bene, da mettere localmente? Grazie in anticipo.

        • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

          Cara Ileana,
          dalla tua accurata descrizione sembra proprio si trattati di eritema pernio ossia geloni.
          Il consiglio è di utilizzare calze molto calde e scarpe calde ma soprattutto comode ( mai strette) per non ostacolare la circolazione .
          Applicherei inoltre una crema molto grassa.
          Cordiali saluti

          • P. ha detto:

            Gentile dottoressa,
            Da diversi mesi ho notato un problema alle unghie del dito medio e indice della mano sinistra: l’unghia non cresce più in uno specifico punto del margine libero e si sfalda in quel punto man mano che il resto dell’unghia ricresce. Cosa posso fare? Grazie

          • Magda ha detto:

            Gentile dottoressa, circa 2 anni fa mi è comparsa una striscia scura sul dito medio mano sx, non avevo dato peso, ma questo marzo mi sono recata dal medico x un altro problema e notandola mi ha mandato dal dermatologo, che a sua volta mi ha mandato dal chirurgo plastico. Infine mi è stata tolta l’unghia per biopsia e durante l’intervento la dott.ssa ha deciso di non prelevare la matrice perché sana, ora aspetto esito che dovrà arrivare fra 30 o 40 giorni. La dott.ssa mi ha rassicurata dicendomi che sotto l’unghia ha trovato tutto pulito, quindi mi chiedo a cosa era dovuta quella striscia? É stato bene non prelevare la matrice? Può trattarsi di melanoma?

    • Camilla ha detto:

      Buongiorno Donatella, ho una bambina con lo stesso problema di suo figlio: anche a lei da due anni (ora ne ha 4) dopo varie visite dermatologiche hanno diagnosticato una distrofia dell’unghia. Ora però, dopo una lezione di danza le si sono gonfiati gli alluci che le procurano folore. Lei ha poi risolto? Se sì, dove e come?
      Grazie

  2. renzo ha detto:

    Oggi un bambina di 10 mesi si è presentata con una stria scura longitudinale in una sola unghia della mano e si intravede sottocute vicino alla radice una zona più scura. Sembra un angioma venoso: la mamma ne soffre. Cosa fare?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Caro Renzo,
      dalla tua descrizione mi sembra più probabile che sia un nevo ungueale.
      Consiglio una valutazione dermatologica.

  3. Laura ha detto:

    Dottoressa buongiorno,
    io da decenni combatto con un problema fastidioso ma – apparentemente – senza soluzione. Mi si staccano le unghie dalla loro sede. Mi capita casualmente o quelle poche volte che “oso” utilizzare lo smalto, anche solo per pochissimi giorni.

    Nel corso degli anni sono andata da molti dermatologi (compresi due dell’IDI di Roma), ma nessuno ha saputo né riconoscere, né risolvere il problema. L’unica “soluzione” proposta è stata: “Non usi lo smalto” (e grazie…). Nessuna traccia di micosi, mentre vedo che la situazione peggiora se utilizzo molto la tastiera del computer. Spero mi possa essere d’aiuto, perché è una situazione davvero noiosa.

    Molte grazie fin d’ora.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Laura
      mi scuso per il ritardo nella risposta . Il tuo caso è particolare. Difficile dare una risposta senza aver effettuato una attenta anamnesi , comunque il mio consiglio è di effettuare una capillaroscopia per valutare la circolazione delle estremità ed eventualmente dei test allergologici se non li hai già effettuati. Cordiali saluti

  4. daniela ha detto:

    Buongiorno,
    Sono una donna di 50 anni e da qualche anno soffro di un problema alle unghie delle mani: crescono in modo molto ondulato, in alcuni punti sembrano schiacciate, in altri punti molto ispessite e in rilievo. A questo si aggiunge una forte dermatite da contatto che in inverno si acuisce. Ho fatto cure di vitamine (dagli esami risulta scarsa la ferritina), ma senza trovare soluzioni definitive.

    Tutto questo oltre ad essere antiestetico, mi sta rendendo la vita difficile: le unghie fanno male e rendono i miei gesti meno precisi e la presa della mano non sempre buona; spesso quasi in modo inconsapevole questo mi fa passare la voglia di fare qualunque cosa. Il mio medico curante non mi ha dato alcuna soluzione se non idratare con molte creme e accettare che alla radice delle mie unghie ci sia qualcosa che non permette una sana crescita.

    Grazie dell’attenzione.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Daniela dal momento che la dermatite da contatto più interessare anche le unghie, penso che sia questo il tuo problema. È quindi fondamentale trattare nel modo adeguato la dermatite per avere un giovamento anche a livello ungueale.

  5. Melania ha detto:

    Buona sera, sono la mamma di un bimbo di 4 anni e mezzo. Ho appena notato che ha, nelle unghie delle mani, delle sfaldature biancastre che partono dall’attaccatura dell’unghia. Cosa potrebbe essere?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Melania è veramente difficile se non impossibile fare una diagnosi non avedo notizie cliniche del bimbo e soprattutto senza vedere le unghie.

  6. Liliana ha detto:

    Dottoressa buonasera, sono una signora di 65 anni. Da un po’ di tempo ho una striatura nell’unghia del dito medio destro che alla fine presenta una spaccatura, anche crescendo regolarmente l’unghia rimane le divisione di circa tre millimetri alla fine e questo mi crea disagi in quanto sfilo sempre tutto. Cosa devo fare? Mi può aiutare?

  7. Gemma ha detto:

    Buona sera Dottoressa, le spiego brevemente il mio problema che da circa due anni ricompare: inizia a sfaldarsi l’unghia del medio della mano sinistra e poi pian piano succede a tutte le unghie, tranne i due pollici; ho notato anche che ci sono delle leggere linee longitudinali e continuano a sfaldarsi e non crescono come prima. Cerco di tagliarle e non sto mettendo più lo smalto, sto sempre attenta ai detergenti e detersivi. Ho 50 anni e non sono ancora in menopausa. Ho trovato soluzione, temporanea, solo quando ho usato uno smalto rinforzante che in effetti per un bel pò di mesi mi ha fatto ricrescere le unghie come le ho sempre avute, forti e senza nessun problema. Non so più cosa fare e non so se può essere un fungo, potrei usare uno di questi nuovo prodotti di farmacia ma non so cosa fare. Mi può aiutare? Sembra una sciocchezza lo so, ma io non mi sento più a mio agio.
    Grazie

  8. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Gemma, il suo sembra un classico caso di fragilità ungueale.
    Sarebbe utile effettuare degli esami ematici e valutare le attività che svolge, il tipo di dieta, cioè una accurata anamnesi per poter arrivare a capire la causa del suo problema.
    cordiali saluti

  9. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Liliana nel suo caso è necessario tenere l’unghia molto corta e utilizzare per mesi (almeno 5-6 mesi) un rinforzante per unghie. Se il problema non si risolve serve una valutazione.
    Cordiali saluti

    • serebaby ha detto:

      Cara dottoressa,
      Ho un problema alle unghie delle mani. Il mio problema è che mi si fanno delle fessure e molte sfaldature. Molte persone mi hanno consigliato di mettere l’indurente e poi lo smalto sopra ma non fa effetto ce le ho sempre molto fragili. Come posso fare per farmele crescere?

      • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

        Cara Serebaby,
        il trattamento delle unghie fragili consiste nel mantenere le unghie corte per evitare che si sfaldino, utilizzare smalti rinforzanti , assumere per almeno 3 mesi integratori a base di vitamine, oligoelementi ed evitare il contatto prolungato o frequente con acqua, solventi .
        Se il problema persiste consiglio un controllo ( esame del sangue) di emocromo, ferro , zinco.
        Cordiali saluti

  10. Caterina ha detto:

    Ho da qualche anno, nell’ultimo peggiorato, le unghie delle mani rigate verticalmente e ondulate. Ricordo che mia madre aveva lo stesso problema. Ho fatto una cura di vitamine ma non ho avuto nessun risultato. Cosa posso fare e soprattutto che esami, se è il caso di farli? Grazie

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Gentile Caterina, le striature longitudinali e l’accentuazione dei solchi sono generalmente un segno di invecchiamento ungueale ma possono osservarsi anche in corso di diverse patologie cutanee. Solo la visita dermatologica può permettere di discriminare tra le diverse problematiche. Cordiali saluti.

  11. Cristina ha detto:

    Gentile Dottoressa, come si fa a curare la rottura della sottocute dell’unghia? L’unghia cresce, solo che la parte rosa è solo di qualche millimetro mentre quella bianca cresce e parte quasi dalla base dell’unghia. Grazie in anticipo per l’aiuto

    Cordiali Saluti

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Gentile Cristina, credo che quello che mi ha descritto sia un distacco ungueale. Se è così, bisogna non traumatizzare l’unghia e utilizzare prodotti specifici per favorire l’adesione dell’unghia al letto ungueale. Cordiali saluti.

      • Cristiano ha detto:

        Buonasera dottoressa, ho un bimbo di 7 anni che presenta su tutte le unghie, sia dei piedi che nelle mani, dei puntini superficiali, le unghie sono sottili e opache.
        Mio figlio inoltre ha assunto dall’anno scorso ad agosto fino alla scorsa settimana forti dosi di antibiotici, per un problema batterico… cosa mi consiglia di fare?

        Resto in attesa di una sua risposta, ponendo gentili saluti.

        • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

          Gentile Cristiano sarebbe utile sapere quali problemi ha avuto il suo bimbo per capire se ci può essere un collegamento con le alterazioni ungueali. Le consiglio di richiedere una valutazione dermatologica. Cordiali saluti

  12. Luisa ha detto:

    Gent.le Dottoressa, ho 44 anni e da parecchi anni ho un’unghia del piede che cresce molto spessa, nella parte sottostante si vede del materiale che nn saprei come definire ed un puntino nero, ultimamente si è molto, molto attorcigliata su se stessa, è impossibile tagliarla. Può gentilmente darmi un consiglio? La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità. Luisa

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Gentile Luisa è necessario capire se questa alterazione ungueale è di natura traumatica (calzature, postura errata…) o patologica per scegliere la terapia idonea.

  13. claudia ha detto:

    Cara Dottoressa,
    ho un problema alle unghie degli alluci che permane da anni ormai. Ho consultato vari dermatologi e usato varie medicine, ma il problema permane. Le mie unghie, purtroppo, continuano ad essere molto spesse e di colore giallo a tratti marroncino. Penso di andare da un podologo ne varrà la pena? Come posso risolvere il mio problema?

    • Rosa ha detto:

      Claudia Hai poi risolto il problema? Ho una zia con lo stesso problema e adesso l’unghia comincia a dolere perché l’inspessimento è aumentato

  14. maria ha detto:

    Buongiorno,
    Da qualche mese due unghie dei piedi presentano striature verticali rosse che col tempo diventano rosso molto scuro. L’unghia non cresce piu.
    Stessa cosa, ma in forma minore, ad un unghia della mano. Sto trattando con trosyd, ma non vedo miglioramenti. Non sento dolore. Vorrei capire se è un fungo, un problema del microcircolo, o altro. E quale è la cura migliore. Grazie

  15. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Gentile Maria dalla sua descrizione non mi pare sia una micosi. Le consiglio una valutazione dermatologica.

  16. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Claudia come sempre dico, è impossibile fare una diagnosi senza aver visto il problema. Certamente il podologo potrà aiutarla a ridurre lo spessore delle sue unghie e a valutare se ci sia un difetto posturale o circolatorio.

  17. Veronica ha detto:

    Gent.ma dottoressa,
    Ho 30 anni e per la prima volta a dicembre ho fatto il semi permanente da un’estetista. Quando stava andando via lo smalto ho provato a toglierlo con acetone ma, non riuscendoci, in alcune unghie l’ho staccato manualmente. Non so se sia legato a questo, sta di fatto che ora le unghie per la prima volta, sono ondulate, con righe visibili in controluce e solchi in alcuni punti. Come potrei risolvere secondo lei? Grazie mille

  18. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Veronica lasci per qualche tempo le unghie libere da smalti e applichi dei prodotti rinforzanti che trova in farmacia.

  19. Tiziana ha detto:

    Gentile dott.ssa, dopo aver effettuato un’analisi dell’unghia hanno riscontrato “Sviluppo di colonie di Criptococcus laurentii”. Gradirei sapere se in commercio ci sono cure veloci, durature e poco costose. Ho già fatto una cura con antibiotico (Fluconazolo) 2 capsule a settimana per 4 settimane e smalto (Niogermox 80mg) per circa 2 mesi (fino ad esaurimento flaconcino), speso un botto per non ottenere nessun risultato. In attesa di ricevere notizie in merito porgo Cordiali saluti

  20. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Tiziana purtroppo non esistono cure rapide per le patologie ungueali. Ciò è dovuto al fatto che le unghie hanno una crescita molto lenta , pertanto serve tempo per eliminare eventuali patogeni. La cura fatta è corretta ma lo smalto va applicato per almeno 6 mesi .
    Cordiali saluti

  21. francy ha detto:

    Cara Alessandra, da qualche mese mi sono accorta di avere entrambe le unghie degli alluci leggermente più gialle e mi sembra che la superficie non sia più liscia, ma presenti delle ondine orizzontali. Cosa potrebbe essere? E’ possibile che le unghie si siano rovinate per via dei tacchi o delle scarpe chiuse? Dovrei comprare uno smalto!?

  22. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Francy i segni descritti che mi sembra di capire essere di lieve entità, possono essere correlati a traumatismi (calzature, smalti…). Il mio consiglio è di utilizzare scarpe comode e lasciare libere le unghie da smalti. Se la situazione dovesse peggiorare è necessario un controllo per escludere condizioni patologiche.
    Cordiali saluti

  23. robby ha detto:

    Gentile Dott., volevo chiederle una cosa molto importante.
    Sono una ragazzina di 14 anni e ho fatto una “dieta” mangiando pochissimo, adesso sto riprendendo a mangiare piano piano ma non mangio alcune cose come la carne di maiale, di cavallo, dolci e cibo da gastronomia perché a me non piacciono… ma lasciando stare questo discorso io il latte (lo zimil) e il formaggio (fiocchi di latte) lo mangio, ma sto avendo dei problemi alle unghie che non ho mai avuto, cioè le unghie si stanno scagliando e si stanno staccando dalla base come se le avessi chiuse in uno sportello di una macchina… tutto inizia da delle macchie grandi color bianco latte… e come le ho già detto, mi si staccano le unghia rimanendo senza… mi può dire come mai, da cosa può essere causato e quali possono essere le cure?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara robby, un drastico cambiamento dietetico può creare degli squilibri con ripercussioni anche sull’apparato ungueale. Il mio consiglio è di fare una visita dermatologica per valutare la situazione e trovare una soluzione adeguata.

  24. Loredana ha detto:

    Gentile dottoressa, oggi dal dermatologo ho avuto la diagnosi di lichen ungueale, dopo 2 anni che mi curavo per funghi. Sono spaventata e demoralizzata leggendo cosa è questa malattia. Pensavo che prima o poi sarei guarita, ma sapere che non avrò mai + unghie normali mi crea forte disagio e mi vergogno quando mi guardano. Sto veramente giù di morale. Davvero nn ci sono rimedi? Grazie Lory

  25. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Loredana esiste una terapia del lichen ungueale che consiste nell’uso di cortisonici locali o sistemici a seconda dell’estensione della malattia.
    Cordiali saluti

  26. rafy ha detto:

    Ho 17 anni… le mie unghie sono metà rosse e metà bianche da 1 mese… perché?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Gentile Rafy,
      le cause possono essere molteplici. Per capire è necessaria una accurata valutazione.
      Cordiali saluti

  27. Beatrice ha detto:

    Buona sera dottoressa.
    Mi chiamo Beatrice ho 22 anni e da circa 4 anni ho un problema agli alluci dei piedi: le unghie mi si sfaldano, si rompono e cadono all’incirca con una frequenza di 1/2 volte all’anno.

    Questa volta però è successo qualcosa di diverso: l’unghia che si era staccata è caduta (ci ha messo circa 1 mese) ma l’unghia che è rimasta è totalmente verde. Verde scuro e comunque non liscia ma diciamo “bombata” insomma si vede che non è sana…

    Secondo lei cosa potrebbe essere? Cosa devo fare?
    La ringrazio 🙂

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Beatrice,
      il colore verde delle unghie è generalmente segno di infezione batterica da Pseudomonas. Ti consiglio dunque una valutazione dermatologica per intraprendere le cure adeguate.
      Cordiali saluti

  28. sonia ha detto:

    Da forse tre anni o più, mi è comparsa (alla vista) una macchia bianca all’unghia dell’alluce che si sta sempre più allargando. In realtà l’unghia si sta staccando.

    Ho provato sia cure per i funghi che per la psoriasi senza ottenere alcun risultato. Forse ho insistito troppo poco, ma secondo lei c’è qualcosa che posso fare?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Sonia,
      la lenta crescita delle unghie rende necessarie terapie di molti mesi
      Solo dopo almeno 4-6 mesi di trattamento si possono vedere i primi risultati Se hai già fatto le cure per tempi lunghi e non ci sono stati miglioramenti, allora serve una rivalutazione.
      Cordiali saluti

  29. Allegra ha detto:

    Gentile Dottoressa, da qualche settimana le mie unghie presentano ad un millimetro dall’attaccattura una mezzaluna sottile e longitudinale di colore violetto rispetto al rosa del resto dell’unghia. Il mio medico di base non sa a che cosa possa essere dovuto, secondo Lei di cosa si tratta? La ringrazio, cordiali saluti

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Allegra purtroppo come spesso spiego è molto difficile capire di cosa si tratti senza aver visto le unghie e senza le necessarie informazioni anamnestiche (assunzione di farmaci, traumi, …). Ti consiglio pertanto una visita dermatologica.
      Cordiali saluti

  30. Francesca ha detto:

    Cara Dottoressa, ho una bimba di quasi due anni e da circa 6 mesi l’unghia dell’alluce e di altre due dita di entrambi i piedi dono diventate gialle e si sono un po’ sollevate, sono gialle e dure. Cosa può essere? Ho appuntamento tra qualche giorno dal dermatologo. Vorrei un suo parere. Grazie

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Francesca,

      esistono nei bambini delle alterazioni ungueali definite congenite ma servono ulteriori dati annbestici per fare una corretta diagnosi.
      Cordiali saluti

  31. gaia ha detto:

    Gentile dottoressa, da circa sei mesi ho notato delle righe orizzontali sfaldate su entrambe le unghie degli alluci. Ho aspettato che le unghie crescessero (devo dire che sono cresciute, ma molto lentamente), però il problema si è ripresentato. Ora le linee sfaldate si sono pure ispessite. In attesa di un suo parere, la ringrazio di cuore.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Gaia
      ciò’ che descrivi sembrano essere delle linee di Beau ossia delle linee trasversali che scompaiono mano a mano che cresce l’unghia e si possono formare in seguito a traumatismi . Ti consiglio una valutazione dermatologica.
      Cordiali saluti

  32. TERESA ha detto:

    Gentile dottoressa ho 22 anni e da almeno 10 ho delle piccole strie verticali di colore marrone scuro/nero sulle unghie. Sul pollice destro ce ne sono più di una… ho usato una pomata qualche anno fa (non ricordo il nome) per un po’ di tempo… dopo un po’ sembravano sparite… poi sono ricomparse di nuovo… e mai nello stesso posto dell’unghia… inoltre avendo le unghie lunghe vedo che dietro sono bianche striate e ruvide.
    Attendo una sua gentile risposta

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Teresa
      le strie pigmentate delle unghie possono essere nevi oppure segni di attivazione dei melanociti (cellule che producono melanina). Le cause di tale attivazione sono molteplici. Ti consiglio una valutazione dermatologica.
      Cordiali saluti

  33. alessandro ha detto:

    Salve dottoressa volevo sapere se è possibile che dopo un trauma ad un dito della mano con la rottura di un legamento successo 3 mesi fa mi accorgo ora che l’unghia del mio pollice e quella del terzo dito stanno diventando più piccole e con una formazione diversa da quelle della mano sana… con cambiamento di colore.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Caro Alessandro i traumi delle estremità possono avere ripercussioni sulle unghie. È comunque indispensabile una valutazione specialistica per una diagnosi precisa.
      Cordiali saluti

  34. Davide ha detto:

    Gentile dottoressa volevo chiederle un consiglio per quanto riguarda un problema che mi è capitato oggi… sono un operaio di 37 anni e mi chiamo Davide. Spesso per il mio lavoro mi capita di usare dei prodotti chimici che si usano nell’ambito automobilistico e ho sempre usato tutte le protezioni necessarie ma oggi per un lavoro un più particolare ho usato un tipo di sgrassatore industriale bicomponente che solitamente si usa diluito con acqua ma oggi ho dovuto usarlo puro e non ho indossato i guanti di protezione… adesso mi ritrovo 4 dita della mano con le unghie nella parte interna completamente di colore marrone scuro… sono un po preoccupato… non vorrei prendere qualche infezione o altro. Che cosa mi consiglia di fare?
    Grazie e cordiali saluti

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Caro Davide il prodotto utilizzato ha verosimilmente colorato l’unghia e irritato la cute circostante. In caso di infiammazione , dolore o ferite è bene una rivolgersi al medico. L’unghia tornerà alla normalità ma è fondamentale utilizzare i guanti quando si maneggiano sostanze irritanti.
      Cordiali saluti

  35. Francesca ha detto:

    Gentile dottoressa,
    Le scrivo per un consiglio professionale.

    Faccio la cameriera da tantissimi anni e ho sempre indossato scarpe chiuse. All’inizio si sono deformate le unghie dei mignoli, ingrossandosi e ingiallendosi adesso su alcune dita, alluce per es., sembra che il corpo ungueale sia distaccato dal letto ungueale che è poroso.

    Mi ha visitata un podologo non molto tempo fa diagnosticandomi la psoriasi e micosi, mi ha dato un smalto per micosi e un talco, per la psoriasi non c’è una cura? Davvero non c’è niente da fare?
    La ringrazio, distinti saluti.

  36. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Francesca
    esistono diversi trattamenti per la psoriasi ungueale che devono essere scelti in base alla situazione delle unghie. Cordiali saluti

  37. Ornella ha detto:

    Gentile dott. Grandi,
    Mi sono accorta che su tutte le unghie delle mani e su quelle degli alluci, a metà (a distanza di mm. 8 – 10 dalla matrice) ho un piccolo rialzo orizzontale lungo circa 5 – 6 mm. tipo
    |
    )
    |
    Calcolando la crescita delle unghie, cosa può essermi successo 3 mesi fa, per originare questo piccolo generalizzato rialzo?
    Grazie.
    Ornella

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Ornella
      i rialzi che descrivi si chiamano linee di Beau . Le cause di tali alterazioni ungueali, quando sono interessate più unghie, possono essere delle patologie sistemiche o dermatologiche
      Cordiali saluti

  38. Sandra ha detto:

    Salve dottoressa. Sono una giovane ragazza, da molti anni presento un difetto alquanto antiestetico alle unghie dei mignoli dei piedi. Queste sono praticamente debolissime e cosa ancora più brutta è che sono letteralmente spezzate in due. Ad esempio nell’unghia destra, al centro, è presente proprio un taglio verticale. A causa di questo l’unghia cresce sempre divisa in due e la parte destra è più spessa del dovuto. Questo problema è presente in entrambi i mignoli ma in peggior modo nell’unghia destra. Cosa può essere? C’è un rimedio? Provo molta vergogna a stare a piedi nudi davanti gli amici per colpa di queste unghie.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Sandra
      le alterazioni ungueali che mi descrivi potrebbero essere di natura congenita. È necessaria comunque una valutazione clinica per capire il problema e trovare una terapia adeguata .
      Cotdiali saluti

  39. katia ha detto:

    Salve dottoressa, sono una donna con un infezione del sistema immunitario, ho le unghie brunastre, con strie nere, c’é un rimedio per attenuare questo disturbo? Non posso stare, anche se vorrei, senza smalto, sono costretta a coprire le unghie ogni volta con lo smalto. Grazie di rispondermi, buona giornata. Katia

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Katia
      la tua patologia ha probabilmente causato una attivazione melanocitaria responsabile delle striature scure ungueali. Purtroppo non mi risulta esistano rimedi .
      Cordiali saluti

  40. Antonella ha detto:

    Gentile dottoressa, il mio problema sono le unghie dei piedi: ingiallite, sollevate, inspessite. Dai soli alluci il problema si è esteso alle altre dita, in modo più lieve a quelle del piede destro. Soffro di disidrosi alle mani e ai piedi: le due cose possono essere collegate? La ringrazio per l’attenzione e la risposta

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Antonella , le malattie della pelle possono essere causa di alterazioni delle unghie. È necessaria tuttavia una attenta valutazione per fare la giusta diagnosi.
      Cordiali saluti

  41. Elisa ha detto:

    Buongiorno dott. ssa,
    ho 30 anni e da 20 ho l’unghia del dito a fianco all’alluce che cresce con molti solchi longitudinali e molle. A 10 anni a seguito di un forte prurito sia in zona unghia sia sulla pelle limitrofa, l’unghia su è inspessita ed è caduta dopo mesi. Il medico di base aveva dato la possibile colpa a un trauma di cui però non ho memoria. Un anno fa da una estetista ho preso un fungo su tutte le unghie e la farmacista mi ha dato uno smalto che oltre a far passare il fungo sembrava far migliorare anche l’unghia in questione. Appena smetto l’uso dello smalto però le striature ricompaiono. Ha un suggerimento da darmi? Cosa può essere? Molte grazie.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Elisa le cause delle striature longitudinali sono molteplici. Come sempre dico , una anamnesi accurata è fondamentale per una corretta diagnosi. Tuttavia dato il miglioramento con l’antifungino , ti consiglio di continiuarne l’uso per almeno 6 mesi. Cordiali saluti.

  42. Eugenia Siragusa ha detto:

    Salve dottoressa le voglio chiedere una cosa: siccome devo fare un prelievo per onicomicosi ma ho l’unghia troppo corta, metà è caduta, è sufficiente per l’esame? Infatti ho solo 3 mm di unghia e ho fatto uso di lomexin. Sono delle circostanze in cui l’esame si può fare?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Eugenia credo tu debba aspettare: serve prelevare un buon campione di unghia per un corretto esame, in più il prodotto che stai utilizzando potrebbe negativizzare il test. Cordiali saluti

      • Eugenia Siragusa ha detto:

        Salve dottoressa la ringrazio per la precedente risposta. Le volevo chiedere un’altra cosa: per il prelievo onicomicosi devo aspettare che l’unghia cresca in maniera completa? Poi nel frattempo ho avvertito forti dolori nell’unghia sottostante legato evidentemente alla micosi, secondo lei come posso attutire questo dolore visto che in attesa dell’esame non posso usare prodotti per micosi? Grazie

        • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

          Gentile Eugenia
          non è necessario che l’unghia cresca completemente per il prelievo . Per quanto riguarda il dolore che avverti , le micosi sono generalmente asintomatiche. Il dolore dipende da altre cause come ad esempio un traumatismo o una infezione . Utilizza scarpe comode . Se il dolore persiste serve una valutazione specialistica .

  43. marilena. ha detto:

    Dottoressa buonasera, ho 56 anni e da circa cinque mesi sia l’anulare che il mignolo di entrambe le mani si stanno sfaldando, si formano delle macchie bianche e piano piano si sollevano dal letto ungueale. Mi hanno detto che la causa è stato lo smalto semipermanente, sto mettendo una soluzione cutanea (trosyd), ma non ho visto nessun miglioramento. Cosa mi consiglia? La ringrazio per la sua cortese attenzione.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Marilena il prodotto che stai utilizzando è un antimicotico. Se non vedi miglioramenti (ossia non vedi una ricrescita normale dell’unghia) significa che non hai un fungo. Difficile dire quale sia la causa della tua alterazione ungueale, ma credo potrebbero aiutarti prodotti a base di urea, da utilizzare sempre per tempi lunghi (almeno 6 mesi). Cordiali saluti.

  44. Lucrezia ha detto:

    Buonasera dottoressa… Volevo chiederle un consulto anche se so che tramite il web è molto difficile avere risposte. Da circa tre settimane è comparsa una piccola macchia circolare sull’unghia del piede. Inizialmente non le avevo dato peso perché pensavo fosse la rimanenza di uno smalto scuro che avevo usato e ho pensato che sarebbe andata via, ma oggi dopo che ho tolto lo smalto ancora è lì e con l’acetone non viene via. Io sono molto spaventata, ho paura che possa essere qualcosa di grave, lei approssimativamente cosa può consigliarmi??? La ringrazio in anticipo

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Lucrezia potrebbe trattarsi di una lesione di natura traumatica . Ti consiglio comunque una valutazione dermatologica.
      Cordiali saluti

  45. Alessandra ha detto:

    Buongiorno. Le chiedo un consulto perchè ho riscontrato dei puntini e cupolette sulle unghie di tutte e due le mani. Credo si tratti di pitting. Si espande di giorno in giorno. Vedrò il mio dermatologo certo ma nel frattempo – è in ferie! – può consigliarmi un qualche trattatemento che possa aiutarle a non peggiorare? Grazie, Alessandra

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Alessandra se si tratta di pitting ungueale non ci sono terapie efficaci. Ti consiglio una valutazione dermatologica, poiché le cause possono essere molteplici (psoriasi, eczema, ….) Eventualmente potresti provare ad utilizzare uno smalto a base di urea. Cordiali saluti.

  46. Davide ha detto:

    Buongiorno dottoressa, da circa 1 anno le mie unghie presentano striature ed avvallamenti, il problema è iniziato da un pollice per poi passare su tutte le unghie delle mani, contestualmente sempre da circa un anno ho una alopecia totale su tutto il corpo, secondo lei le due cose sono legate tra loro? Cosa mi consiglia?Attualmente dopo varie cure di cortisone, sono in cura da un naturopata, ma senza nessun risultato.
    Cordiali saluti.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Caro Davide le due cose possono essere correlate. Poiché si tratta di patologie a carattere autoimmune servono esami accurati e terapie spesso di lunga durata. Cordiali saluti

  47. Rebecca spadafora ha detto:

    Buonasera, mia figlia di quasi 6 anni presenta macchia scura color marrone sotto l’unghia del pollice destro da una decina di giorni proprio all’attaccatura dell’unghia e non ha subito traumi. Mio padre è morto per melanoma una settimana fa, diagnosticato a maggio in fase metastatica. Può essere un nevo spuntato all’improvviso? O un fungo? Domani chiamerò la pediatra ma mi sembra assurdo un neo spunti cosi all’improvviso. Grazie.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Rebecca il melanoma nei bambini è fortunatamente un evento molto raro. Le macchie di colore marrone possono comunque essere dovute a molteplici cause pertanto è necessaria una valutazione dermatologica.
      Cordiali saluti

  48. Andrea ha detto:

    Buongiorno Dottoressa, mi si è rotta in senso verticale l’unghia del pollice, per una lunghezza di 3, 4 mm, ho provato a limarla, ma nonostante questo, ogni volta che ricresce continua a rompersi sempre nello stesso punto e nello stesso senso… come posso fare perché l’unghia si rimargini su quella spaccatura?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Caro Andrea
      la distrofia mediana del pollice ha generalmente
      un’ origine traumatica . Consiglio ti tenere l’unghia corta , evitare qualsiasi tipo di traumatismo ed eventualmente utilizzare un rinforzante per unghie.
      Cordiali saluti

  49. francesca ha detto:

    Gentile Dottoressa, è da qualche anno ormai che soffro di un disturbo (credo micotico) all’unghia dell’alluce del piede sinistro… le ho provate tutte, alcuni Dottori mi indicano che non è un fungo altri si, ma senza fare analisi accurate… l’unghia si stacca ogni anno ormai, come se fosse morta… oltre a crearmi uno sgradevole odore anche a livello estetico è molto fastidioso… come posso fare? Grazie mille, Francesca

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Francesca
      è stata fatto un prelievo ungueale per la ricerca miceti? Se no, consiglio di farlo per escludere una micosi.
      Cordiali saluti

      • francesca ha detto:

        No assolutamente, non è stato fatto nessun prelievo… come posso fare? Sa consigliarmi qualche clinica o ospedale specializzato? Grazie mille!

        • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

          Cara Francesca
          I prelievi ungueali per la ricerca miceti possono essere effettuati da dermatologi in libera professione, in ospedale , in alcuni centri prelievi. In alcuni ospedali ad esempio ci sono ambulatori dermatologici dedicati al solo trattamento delle patologie ungueali. Dipende della città in cui vivi.
          Cordiali saluti

  50. Miriam Mura ha detto:

    Buonasera Dottoressa,
    da qualche settimana sulle unghie della mano sinistra sembra che debbano staccarsi e in queste zone hanno assunto un colore biancastro. Ultimamente sto usando, con i guanti, delle sostanze concimanri per delle piante da giardino. Potrebbe gentilmente darmi una possibile diagnosi? La ringrazio.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Miriam
      Il colore bianco è segno di uno scollamento dell’unghia dal letto ungueale ma non è possibile fare una diagnosi senza valutare l’unghia .
      Cordiali saluti

  51. Miriam Mura ha detto:

    Grazie gentilissima. Saluti

  52. Giuseppe ha detto:

    Salve io da tre anni ho un problema. L’unghia del pollice sinistro presenta una filatura lunga quanto tutta l’unghia, man mano che cresce si forma una crepa. Come se fosse spezzata dalla crescita… Cosa posso fare?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Caro Giuseppe probabilmente si tratta di una distrofia mediana del pollice che ha solitamente una origine traumatica. Spesso è causata dall’abitudine di comprimere la piega ungueale con le altre dita.

  53. Margherita ha detto:

    Gentile Dott.ssa,
    in seguito a settimane di smalto semipermanente, ho notato un indebolimento delle mie unghie (nonostante l’estetista dica che non provochi alcun danno). Ma il mio vero problema è l’unghia dell’indice della mano. E’ cresciuta sfaldata e una parte è come attaccata alla pelle del polpastrello. Non posso tagliarla perché taglierei anche la pelle e fa male. Cosa mi può consigliare? Grazie infinite. Cordiali saluti.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Margherita
      esistono in farmacia dei prodotti rinforzanti ( smalti, creme) che ti consiglio di utilizzare sulle unghie indebolite. Per quanto riguarda il problema all’indice purtroppo non capisco esattamente cosa intendi per unghia attaccata al polpastrello. Forse potresti lasciar crescere l’unghia ( se corta) e provare successivamente a tagliarla .

  54. Laura ha detto:

    Gentilissima Dottoressa,
    ho 45 anni e sul mio corpo sono presenti angiomi diffusi, anche nelle mani. Fin da ragazzina sono affetta da Pseudomonas aeruginosa nelle unghie delle mani e, da qualche anno, anche in quelle dei piedi. Nel corso degli anni mi sono rivolta a diversi dermatologi e ho provato di tutto: cure antibiotiche, applicazioni locali con unguenti ecc. ma non ho risolto nulla. Le mie unghie sono inspessite, rigate; periodicamente diventano verdi e sono costretta a taglire la parte infetta.
    Mi domando a questo punto se dovrò convivere tutta la vita con questo problema, se esistono veramente delle cure e se c’ è il rischio che l’infezione possa diffondersi in altre parti del corpo. Grazie

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Laura,
      per ciò che riguarda gli angiomi, si tratta di lesioni benigne che vengono trattate solo a scopo estetico. Se ne hai in numero molto elevato ti consiglio comunque di effettuare una ecografia epatica di controllo. Riguardo le unghie, la terapia dello Paeudomonas è una terapia antibiotica mirata ma sarebbe utile capire il perché venga contratto così frequentemente (attività lavorativa, hobby, …). L’utilizzo saltuario di sapone medicato potrebbe essere utile come prevenzione.
      Cordiali saluti

      • Laura ha detto:

        La ringrazio per la gentile risposta. Purtroppo l’infezione ungueale è sempre presente in quanto (non so per quale motivo) la terapia antibiotica si è rivelata inefficace.
        Le chiedo se il rischio che l’infezione possa diffondersi in altre parti del corpo. Grazie

  55. Giorgio ha detto:

    Salve ho 20 anni e da 4 mesi ho una serie di disturbi di tipo intestinale come le eruttazioni, cambiamenti abitudini intestinali, ecc. (mai vomito e diarrea), cominciò tutto con un senso di peso, accompagnato da ansia a 3000 (ancora ora la tengo, paura di problemi al fegato o cancro allo stomaco, purtroppo leggo molto online e vedendo le mie unghie ho iniziato a fantasticare su metastasi o cirrosi)
    Rilevo anche un po di schiuma nelle urine, non sempre.
    Improvvisamente dopo un mese le mie unghie sono cambiate: https://imageshack.com/i/paQi5HuIj
    Prima del cambiamento di esse ho effettuato le seguenti analisi:
    Luglio: Emocromo, Bilirubina, Sodiemia, Azotemia, Troponina, Transaminasi, APTT, Protombina, Potassiemia, Mioglobina, Lipasi, LDH, Amilasemia, Pancrratina, Creatinina, Glicemia, Emocromo Urg, CPk, Cloremia, Ck-Mb (tutte negative tranne Cpk alterato, faccio un po si sport spesso).
    Eco Addominale, solo forte meteorismo.
    Agosto: Rx Torace (negativa, solo un po di muchi, fatta per senso di mancanza di aria). Un altro Emocromo, Ves, Tiroide e Sangue venoso (Proteine alte a 8.5 anzichè 8 e beta1 in percentuale bassa, ma rientrante in valore assoluto… L’albumina era alta e nei valori).
    Settembre: visita dal gastroenterologo e Idea di colon irritabile,per un gonfiore in quella zona.
    Calprotectina, Parassitologico e Coprocultura anche questi negativi.
    Si sbiancano le unghie.
    Ottobre: BILURIBINA TOT. E FRAZIONATA, AMILASI, LIPASI, TRANSAMINASI E GGT. Anche queste negative, la GGT è al minimo (10).

    Sono iniziati anche bruciori a braccia e mani, sono tipo doloretti interni, che non mi condizionano i movimenti, sono tipo pulsazioni doloranti che di notte non sento, li sento anche qualche volte alle caviglie e gambe…

    Calcolando che parte qualcosa dall’ansia ma le unghie?! Cosa occorre fare, sono terrorizzato dalle unghie di Terry e dalla paura di un problema che si sta diffondendo, il gastrointerologo pero non mi ha mai parlato di gastroscopia, anzi dice che non centra con il mio caso.

    Per lei sono due cose separate? In questi giorni ho appuntamento con mio zio dermatologo.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Caro Giorgio , la situazione mi sembra complessa . Solo una attenta valutazione e la visione delle unghie può permettere di comprendere se le due cose sono collegate .
      Cordiali saluti

  56. Marco ha detto:

    Finalmente ho RISOLTO.
    Ebbi lateralmente alle unghie degli (alluci) dei piedi una micosi ero molto scoraggiato avendo usato inutilmente molti prodotti seguendo anche le istruzioni igieniche del medico (ho usato anche smalti pubblicizzati in TV) ma dopo mesi di applicazioni quando sembrava che man mano che cresceva l’unghia sana si bloccasse il progredire della micosi, ecco che poi rapidamente ritornava tutto come prima.
    Finché un giorno decisi di togliere il grosso di quella parte dell’unghia giallastra con una forbicina con punte arrotondate ed in restante più delicatamente con un apparecchietto abrasivo a batterie (tipo piccolo trapano) con le punte sostituibili, non ho sentito nessun dolore perché quella parte malata giallastra dell’unghia non era attaccata alla pelle, quindi l’unico “disagio” era estetico avendo tolto delicatamente 1/4 d’unghia ormai malata, ma da quel momento sono ricresciute entrambe le unghie degli alluci forti e sane.
    Questa è solo la mia esperienza, ho 40 anni e finalmente ho risolto felicemente il problema.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Caro Marco
      eliminando la porzione di unghia interessata dal fungo si elimina anche gran parte del fungo stesso , pertanto si guarisce più rapidamente . Hai fatto quindi una cosa assolutamente corretta.
      Tuttavia a volte è necessario continuare la terapia per guarire completamente.

  57. Vale91 ha detto:

    Salve dottoressa, su un unghia del piede c’è un po’ di nero, una specie di neo… mentre l’altra unghia del piede è spaccata a metà ed è sollevata un po’, cosa devo fare? Devo tagliarla o se ne viene da sola quella metà unghia? P.s ho avuto le unghie nere 2 anni fa e con un cura che ho fatto mi era passato tutto, ora di nuovo…

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Vale91
      Il nero che vedi sull’unghia può essere una piccola raccolta di sangue conseguente ad un traumatismo. Se così, se ne andra man mano che cresce l’unghia. Ti consiglio comunque di farlo vedere soprattutto se si modifica. Per quanto riguarda l’altra unghia se il distacco è trasversale, si tratta allora sempre della conseguenza di un trauma e per trauma intendo anche scarpe strette o scomode, ripetuti piccoli traumatismi… La parte distaccata verrà eliminata dalla nuova unghia. Cordiali saluti

  58. patrizia ha detto:

    Salve ho un nipotino di quattro mesi nato prematuro a sei mesi di gestazione. Le unghiette delle manine crescono in spessore in quanto non riescono a crescere in lunghezza e i polpastrelli sono quindi molto più lunghi delle unghie che vi infossano dentro. Sono biancastre e ci sono delle parti sollevate. Stiamo aspettando l’appuntamento di un dermatologo ma sono preoccupata. Cosa ne dice? La ringrazio e saluto cordialmente.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Patrizia
      difficile fare una diagnosi senza vedere le alterazioni ungueali e raccogliere una adeguata anamnesi anche familiare. Sicuramente data la tenera età, sarà necessario seguire nel tempo l’andamento di queste alterazioni.
      Cordiali saluti

  59. Francesca ha detto:

    Salve dottoressa, ho le 2 unghie degli alluci che presentano una spaccatura nel mezzo e una parte sembra sana e l’altra è giallastra e si sfalda… dopo un po’ che cresce l’unghia la parte gialla si stacca lasciando una parte sottile di unghia apparentemente sana… questo processo si è ripetuto già 2 volte nel corso di un anno e mezzo e ho fatto un esame culturale ma è risultato negativo e quindi non sono presenti funghi… non riesco davvero a capire di cosa si tratta… la ringrazio in anticipo per la sua attenzione.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Francesca
      ciò che mi descrivi si chiama onicomadesi . Si tratta di una frattura trasversale della lamina ungueale causata da un improvviso arresto della crescita ungueale . Le cause sono diverse: traumi acuti , febbre elevata, farmaci, infiammazione dell’area periungueale. Serve quindi individuare la causa per valutare la terapia
      Cordiali saluti

  60. Carla ha detto:

    Salve dottoressa.
    Ho una figlia di 15 mesi il suo calvario è iniziato 52 giorni fa con quel che sembrava essere varicella secondo la sua pediatra, per la forma delle bollicine che erano iniziate in faccia nel medesimo posto dove era stata punta dalle zanzare per poi estendersi sulle cosce, braccia, schiena e petto, che ha prescritto 5 gocce di tinzet e sovirax ogni 4 ore. Dopo 7 giorni quando sembrava che stesse finendo è uscito un rash cutaneo, l’ho portata in pronto soccorso dove mi hanno detto che era orticaria e hanno prescritto zirtec 5 gocce la sera e il venteland matt. A sera del giorno seguente le pustole di quella che sembrava una varicella si riaccendono e moltiplicano con molta più aggressività. La porto dalla sua pediatra che mi dice di continuare il trattamento del pronto soccorso, dopo altri 12 giorni insonni e disperati per la sofferenza della piccolina si ripresenta tutto da capo. La porto un’altra volta a un altro pronto soccorso e mi dicono che è una cosa virale. Mi danno un’altra volta il tinzet, passato il fine settimana l’ho portata dalla sua pediatra che mi ha fatto una impegnativa per il dermatologo per un problema di dermatite, visita che è stata prenotata per il primo dicembre. Nel frattempo oggi mentre le tagliavo le unghie ho notato che hanno un colore biancastro e sembra esserci del liquido sotto vicino al letto ungueale e tre di loro si stanno proprio staccando. Mi scuso tantissimo per la lunghezza della mia lettera ma ho un disperato bisogno di sapere almeno in che direzione muovermi, grazie mille.

  61. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Carla
    la storia è un po’ complessa e le lesioni ungueali non sono ben chiare . L’eruzione esantematica potrebbe essere la causa . Serve comunque una attenta valutazione .
    Cordiali saluti

  62. Rita ha detto:

    Buonasera dottoressa,
    da aprile 2015 mi sono accorta di avere una striatura verticale brunastra sia al mignolo del piede destro che al pollice del mano destra.
    Per il pollice me ne sono accorta a seguito di un leggero trauma dovuta ad un pressione continua.
    Il medico ha pensato fosse onicomicosi (io sono soggetta a problemi fungini anche sulla pelle sin da piccola). Ho fatto il trattamento con uno smalto apposito ma non è cambiato nulla da allora.
    Secondo lei cosa è?

  63. Paola ha detto:

    Buonasera dottoressa,
    la mia bambina di 4 anni e mezzo ha avuto una brutta infezione al dito indice della mano sinistra.
    E’ iniziato come un giradito, e l’ho medicata, sotto consiglio medico, con il neo mercurio cromo per sette giorni.
    Il dito non è migliorato, anzi, piano piano ho notato che la parte bianca dell’unghia era stata come corrosa dall’infezione.
    Ho effettuato un tampone per streptococco beta emolitico di gruppo A, che è risultato positivo. Da quel momento, la bambina ha effettuato la terapia antibiotica con il clavulin e, localmente, ho messo aureomicina per circa tre giorni.
    Ieri sera ha finito la terapia antibiotica e mi sembrava che l’unghia stesse ricrescendo. Ma stasera ho notato che l’unghia “vecchia” continua a crescere, e man mano che la taglio, non vedo l’unghia nuova.
    E’ possibile che non ricresca più? Che controlli posso farle fare?
    Grazie anticipatamente per la sua risposta.

  64. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Rita
    potrebbe trattarsi di una attivazione melanocitaria . Le cause possono essere le più svariate , anche un traumatismo. Consiglio comunque una valutazione specialistica.
    Cordiali saluti

  65. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Paola
    I tempi di ricrescita dell’unghia sono molto lenti e l’infiammazione pregressa potrebbe rallentarli. L’importante che non ci siano segni di infiammazione. Consiglio comunque una valutazione dermatologica per monitorare l’andamento. Eventualmente ripeterei il tampone per accertare che l’infezione sia stata eradicata.
    Cordiali saluti

  66. Enzo ha detto:

    Buonasera Dottoressa
    Il mio problema è questo: Giocando a calcetto mi capita spesso di ricevere pestoni o altro e le unghie degli alluci puntualmente diventano nere e dopo un po’ di mesi ricrescono, ma questa volta, pur essendosi quasi del tutto staccata quella nera, nel piede destro, l’unghia nuova è alla vista “molliccia”, soprattutto dopo la doccia… non sento dolore ma ho paura a lasciarla così libera e per ora con una garzetta riesco a farci restare quella vecchia su… cosa devo fare? Spero di essere stato chiaro… grazie e buon lavoro.

  67. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Enzo
    potrebbe trattarsi di una micosi . Consiglio l’applicazione di uno smalto antimicotico per alcuni mesi.
    Cordiali saluti

  68. Luigi ha detto:

    Buonasera Dottoressa,

    circa 1 anno fa, durante una passeggiata ed indossando scarpe molto leggere, ho urtato con l’alluce una escrescenza del terreno. Al momento dell’urto, il dolore non è stato particolarmente intenso. Nei mesi successivi l’unghia dell’alluce ha iniziato a darmi fastidio solo ed unicamente nell’angolino di destra dove termina appunto l’unghia. Ad oggi basta una semplice pressione sul sopra citato angolino a trasmettermi dolore. L’unghia è sempre rimasta normale, ovvero non è mai diventata nerastra mentre quando taglio le unghie, arrivando con le forbicine in quell’angolino il taglio diventa doloroso. Da cosa può dipendere?

    Grazie anticipatamente per la cortesia.

    Cordiali saluti

  69. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Luigi
    se l’angolo dell’unghia non è libero , allora si tratta di un’unghia incarnita. Se è libero , le cause possono essere svariate .
    Cordiali saluti

    • Luigi ha detto:

      Buongiorno Dottoressa e grazie molte; l’angolo dell’unghia a mio avviso risulta libero e per quanto a mia conoscenza non ci sono altre manifestazioni che porterebbero ad ipotizzare un’unghia incarnita.

      Grazie ancora per la cortesia.

      Cordiali saluti

  70. Ely ha detto:

    Buongiorno dottoressa,
    sono ormai svariati mesi che ho entrambe le unghie degli alluci giallastre, spesse che non ricrescono… il mio medico mi aveva detto di utilizzare trosyd e così ho fatto. Ultimamente però vedo che le unghie dalla base si stanno staccando e un alluce è un po’ gonfio e rosso… cosa devo fare per attenuare il gonfiore?
    La ringrazio per la disponibilità
    Cordiali saluti!

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Ely,
      per trattare la perionissi ( infiammazione periungueale) normalmente si utilizzano impacchi con acqua e amuchina e l’applicazione di una crema antibiotica . Ma è fondamentale capire la causa per effettuare la terapia più corretta e di conseguenza efficace .
      Cordiali saluti

  71. Federica ha detto:

    Gentile Dott.ssa
    Qualche giorno fa rimuovendo lo smalto dall’alluce mi sono resa conto che vi era un cerchiolino di colore più scuro (marroncino) con all’ interno dei puntini due puntini neri, con la forbicina ho provato a togliere quella parte, ed effettivamente l’unghia non era attaccata alla pelle. Adesso l’unghia non é ancora cresciuta, ma dove ho rimosso l’unghia, c’è della carne gonfia, potrebbe essere un fungo? Cosa posso fare?
    Grazie

  72. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Federica,
    dalla descrizione non mi sembra si tratti di un fungo. Una escrescenza subungueale potrebbe essere ad esempio un fibroma. Ritengo pertanto sia utile una visita dermatologica .
    Cordiali saluti

  73. Alina Felicia ha detto:

    Buona sera dottoressa… io ho un bambino di 3 anni e ho visto che hanno cominciato a cadergli le unghie (non ha battuto e non si è fatto male)… non so cosa fare! E’ grave? Grazie…

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Alina Felicia
      è utile effettuare una visita dermatologica per indagare le possibili cause della caduta delle unghie.
      Cordiali saluti

  74. Assunta ha detto:

    Buona sera Dottoressa io ho un problema con i pollici dei piedi nelle scarpe: mi fanno male le unghie dei pollici dei piedi, cerco di tenerli più corti possibile ma nella maggior parte delle scarpe mi fanno male le unghie, mi sembrano normali anche come colore, sono disperata 😢 Quando arriva l’inverno e devo indossare calzature chiuse è un problema e una tortura, cosa posso fare? Cosa mi consiglia? Grazie, Assunta

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Assunta
      a volte tagliare le unghie dei piedi troppo corte puó favorirne l’incarnimento quindi il dolore. Gli angoli delle unghie non devono essere coperti dalla pelle; inoltre idrata la cute degli alluci.
      Una valutazione dermatologica comunque ti permetterà di capire se è questo il problema e di correggerlo.
      Cordiali saluti

  75. Alessandra ha detto:

    Salve, sono una giovane ragazze e avrei un problema a un solo alluce… Molti dottori mi hanno detto che è un fungo, altri mi hanno detto un altra cosa… Insomma sto uscendo pazza. Verso febbraio/marzo ho incominciato ad avere dolori sopra l’unghia del pollice, dopo un po’ mi è caduta di sotto c’era quella nuova e di conseguenza è caduta quella nuova, ora ho la 3a unghia, non è caduta per fortuna perché sto usando uno smalto “riparatorio per funghi”, ora l’unghia è decisamente brutta, è piccolissima rispetto all’altro pollice e nei lati mi è cresciuta tutta curvata, riesce a darmi qualche consiglio? È decisamente strano avere un pollice con l’unghia decisamente minuscola e l’altro pollice perfetto.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Alessandra
      Credo sia utile fare una ricerca miceti per escludere un fungo e valutare se ci sono stati o ci sono continui piccoli traumatismi oppure patologie che spiegano questa alterazione ungueale.
      Cordiali saluti

  76. Laura ha detto:

    Gentile Dottoressa, ho 15 anni e da quasi un anno ormai l’unghia dell’alluce del piede destro cresce a dismisura “lateralmente” sotto la pelle e questo rende abbastanza difficoltosa la camminata, la pelle fa molto male ho provato a tagliare più volte l’unghia in eccesso eppure continua a crescere. Non sembra incarnita faccio spesso impacchi di sale per disinfettare ma non trovo una soluzione definitiva, la prego mi aiuti.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Laura
      un’unghia che cresce lateralmente sotto la pelle è generalmente un’unghia incarnita. Per risolvere definitivamente il problema serve un intervento chirurgico . Si tratta di un intervento ambulatoriale che permette di ridurre le dimensioni di tutta l’unghia o del solo lato incarnito, per far sì che non ci sia più una crescita anomala.
      Cordiali saluti

  77. Raffaella ha detto:

    Buonasera dottoressa, volevo parlarle del problema di mia figlia di 16 anni. Da 2 le capita spesso che l’unghia grande dei piedi si rompa a metà e muore ma dalla radice in su è normale poi dalla linea di rottura diventa giallina e inizia a staccarsi. Un anno fa si è anche incarnita e abbiamo dovuto toglierla. Ma da cosa dipende il fatto che si spezza? GRAZIE in anticipo…

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Raffaella
      piccoli traumatismi ripetuti (ad esempio da attività sportiva) possono creare danni che portano alla caduta delle unghie. Questa potrebbe essere una spiegazione, ma solo una accurata anamnesi permette di capire la ragione del problema.
      Cordiali saluti

  78. Matteo ha detto:

    Buongiorno Dott.ssa,

    è ormai da più di 6 anni che l’unghia del dito medio mi cresce in maniera particolare.
    Mi spiego: dopo un piccolo trauma l’unghia mi è ricresciuta male e un’altra è comparsa ed è cresciuta sopra ma solamente nella parte centrale e solamente la prima parte ha aderito completamente prendendo anche il classico colore roseo con l’unghia sottostante. La parte finale invece mi si alza di continuo e sono costretto a tagliarla sempre di qualche mm. Non riesco a farla guarire completamente. Potrebbe darmi qualche consiglio? Ringrazio anticipatamente

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Caro Matteo
      A volte i danni ungueali post- traumatici non sono facilmente risolvibili. Inoltre bisognerebbe capire se è solo il piccolo trauma la causa di tale alterazione ungueale. A volte la rimozione dell’unghia ( anche solo della porzione alterata) permette di ottenere un miglioramento.
      Consiglio pertanto una valutazione dermatologica.
      Cordiali saluti

  79. Alessandra ha detto:

    Buonasera,
    Circa 5 anni fa ha cominciato a sfaldarsi un unghia della mano fino a quando si è rotta del tutto. Ora non mi rimane che carne. Non ho nemmeno un pezzetto di unghia. Ho 22 anni e ci vivo malissimo perché è veramente brutta da vedere esteticamente. Ho provato molti dermatologi ma senza alcun risultato, sono arrivati solo ad una conclusione che non esistono funghi sull’unghia. Ho provato a sentire il parere di un chirurgo ma anche qui con esito negativo, ovvero che non si poteva fare nulla. Chiedo gentilmente di poter avere qualche informazione in più e se è possibile sottopormi ad un intervento chirurgico dato che per la ricrescita dell’unghia non ho più speranze. Vorrei specificare che non ho subito traumi all’unghia, ovvero non l’ho schiacciata né altro. Grazie ancora

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Alessandra
      Non so se sia il tuo caso ma esistono condizioni che portano alla perdita completa delle unghie: se viene distrutta la matrice ungueale, l’unghia non può più formarsi. L’unico modo per risolvere il problema è la ricostruzione estetica.
      Cordiali saluti

  80. harpreet ha detto:

    Buona sera dottoressa, io sono una ragazza di 18 anni e una unghia del mio piede si è rotta tutta e adesso sono 3 mesi però non mi è ancora cresciuta, adesso non capisco cosa posso fare perché è brutta l’unghia tutta rotta. Per piacere mi dia qualche soluzione

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Harpreet
      Se si tratta della conseguenza di un trauma, con pazienza l’unghia ricrescerà (serve 1 anno circa per la completa ricrescita di un unghia del piede e 6 mesi per le mani).
      Altrimenti bisogna valutare altre situazioni (micosi, …)
      Consiglio pertanto una valutazione dermatologica.
      Cordiali saluti

  81. Lucia ha detto:

    Gentile dottoressa, da circa due anni l’unghia del mio dito indice sinistro, verso la parte finale, si divide in due. È come se fosse presente qualcosa che la tagli. Inutile sottolineare il fastidio che provo nell’infilare le calze o nel compiere gesti che richiedano l’uso della mano sinistra: motivo per cui la tengo sempre molto corta. Grazie per un’eventuale risposta e la saluto.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Lucia
      consiglio di utilizzare per diversi mesi un rinforzante per unghie oltre a mantenere l’unghia corta. Piccoli traumi ripetuti, solventi, liquidi caldi possono rendere maggiormente fragili le unghie, quindi attenzione a tali fattori.
      Cordiali saluti

  82. giulia ha detto:

    Buonasera Dottoressa vorrei esporle il mio problema. Ho 52 anni e sono anni che ho sempre avuto problemi ai piedi un po in generale. Per me è un incubo comperare un paio di scarpe che non siano sandali perché se non mi escono le vesciche ai talloni, le scarpe mi fanno male alle unghie tanto da non poter camminare. Anni fa mi hanno asportato la matrice di un dito ed ora dovrei fare lo stesso con l’alluce, inoltre ho uno sperone al tallone destro, quindi capisce bene che per me indossare un paio di scarpe è allucinante. Sono stata più volte da un podologo ma non ho mai risolto il problema dell’alluce tanto che in una visita ortopedica mi hanno detto che devo operarmi. Come è possibile che io abbia tutti questi problemi ai piedi non soffrendo di malattie particolari? Ora ho dolori forti anche dove hanno gia tolto la matrice, mi avevano assicurato che il problema era risolto, da chi devo andare, è sempre necessario un intervento chirurgico? Per lo sperone mi hanno inoltre consigliato le onde d’urto… Grazie per l’attenzione

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Giulia
      ci persone senza particolari patologie, che presentano tuttavia una conformazione del piede o delle unghie tali da sviluppare più facilmente problemi quali le unghie incarnite ( come mi sembra di aver capito sia nel tuo caso).
      L’eliminazione di una parte della matrice ungueale permette di evitare l’incarnimento ma non è escluso che si possa ripresentare il problema nel corso della vita.
      Per quanto riguarda lo sperone osseo, l’ortopedico ti sapra consigliare il tratatmento più efficace.
      Cordiali saluti

  83. Miriana ha detto:

    Gentile dottoressa, buonasera. Oggi mia cugina estetista mi ha rimosso lo smalto semipermanente limandolo; credo che abbia limato troppo forte sulle unghie dei due mignoli, e sotto la superficie di queste unghie si intravede una specie di macchia rosa scuro e alla leggera pressione sento dolore. Le ho chiesto cosa fare e lei ha detto che domani passerà e mi ha suggerito di mettere la base rinforzante per le unghie domani. Secondo Lei potrebbe andar bene? Aspetto sue risposte…

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Miriana
      credo si tratti di piccoli ematomi sub ungueali.
      Si risolveranno spontaneamente.
      Cordiali saluti

  84. Giulia ha detto:

    Buona sera dottoressa. La scorsa settimana ho sbattuto l’unghia dell’anulare… E mi si è sollevato tutto fino quasi alla radice. Vorrei sapere se con il tempo crescendo l’ughia possa riattaccarsi alla pelle.

  85. Serena ha detto:

    Gentile Dottoressa,
    Sull unghia del mio pollice ho sempre avuto un filo scuro sottile che si intravede; cresce dalla radice dividendo l ‘unghia come in metà e sollevando un pochino i due lembi dal centro. Lungo l’unghia non si vede più e al termine dell ‘unghia esce. Spesso devo tagliarlo al di sotto dell’unghia per evitare che essendo più lungo dell’unghia stessa si impigli in qualcosa e fa molto male quando succede perché si solleva la parte finale dell ‘unghia stessa aprendosi di qualche millimetro a metà. Le invierei volentieri una foto per rendere l’ idea. Non so come venirne fuori, a volte sparisce e non ho più nulla a volte ricompare. Grazie mille, Serena

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Serena
      potrebbe trattarsi di una distrofia mediana del pollice, conseguenza per lo più di traumatismi.
      ordiali saluti

  86. Elly ha detto:

    Buongiorno Dottoressa ,
    da qualche anno, forse 5, ho due macchie gialle sugli alluci. Quella destra quasi del tutto, pian piano aumenta, quella sinistra meno ma anche quella inizia a peggiorare. Ho fatto le analisi e non risulta essere un fungo, potrebbe essere a causa di qualche trauma (ho studiato danza per 4 anni ma ho smesso nel 2011) ma è passato parecchio tempo ormai, durante il quale ho anche cambiato spesso modello di scarpe (quindi non penso dipenda da quello). Cosa potrebbe essere e come potrei cercare di risolvere questo problema? I vari dermatologi che mi hanno visitata, dopo avermi fatto fare le analisi dove risultava non essere un fungo, mi hanno detto che essendo la conseguenza di un trauma bisogna solo aspettare ma ormai sono passati anni e la macchia continua a crescere. Ogni tanto metto il tee tree oil, può aiutare?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Elly
      le cause potrebbero essere le più svariate. Il colore giallo fa pensare ad un distacco ungueale pertanto ti consiglio di utilizzare uno smalto a base di urea per almeno 4-6 mesi .
      Cordiali saluti

  87. Fady ha detto:

    Salve dottoressa, ho una bimba di 2 anni e mezzo, pochi giorni fa ho notato che ha 3 unghie che crescono una sopra l’altra. Spero che con la mia povera lingua si capisca quello che c’è. Grazie

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Fady
      se ho ben compreso la tua bimba ha tre unghie sovrapposte nello stesso dito. Se è così si tratta di una onicomadesi ( rottura trasversale dell’unghia). Le cause sono molte: traumi, infiammazioni della piega ungueale , farmaci, febbre alta, …
      Cordiali saluti

  88. graziana ha detto:

    Salve dottoressa, circa 6 anni fa mi sono schiacciata il dito medio nella portiera della macchina.
    Da quel giorno, dopo che l’unghia si è annerita e si è riformata, cresce con una striatura centrale verticale e quando arriva a staccarsi di circa 1 mm dalla pelle inizia a spaccarsi, creandomi cosi forti disagi poiché mi si impiglia tutto e sono costretta a tenerla sempre corta… cosa si può fare?
    Grazie anticipatamente.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Graziana
      si tratta di una distrofia mediana verosimilmente causata dal pregresso trauma .
      A volte però è conseguente all’abitudine cronica di comprimere la piega ungueale . Basta quindi smettere questa abitudine e l’unghia migliora, altrimenti è difficile correggere questo tipo di danno.
      Mantieni comunque l’unghia sempre corta e utilizza un rinforzante per unghie.
      Cordiali saluti

  89. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara valentina
    consiglio semplicemente l’uso costante di un rinforzante per unghie.
    Cordiali saluti

  90. Loredana ha detto:

    Salve dottoressa,
    Sono una ragazza di 21 anni e ho un problema all’alluce del piede sia destro che sinistra, infatti metà unghia è gialla come se avessi un fungo, sono andata da diversi dermatologi e ho fatto anche l’analisi miceti, ma il risultato è negativo, non ho nessuna forma di infezione ho provato anche con lo smalto ecocel ma il problema persiste ancora. Purtroppo non so che fare

  91. Federica ha detto:

    Gentile dottoressa le scrivo per conto di mia mamma. Ha 50 anni e da anni ormai ha l’unghia dell’alluce incarnita. Si è operata all’incirca una decina volte, e da poco in maniera definitiva il chirurgo ha deciso di toglierla tutta compresa la matrice. Ha sempre medicato il dito come le veniva detto, ma nonostante ciò ha una brutta infezione che persiste e non sappiamo più a chi rivolgerci. Da qualche giorno il dito ha cominciato ad essere rosso e violaceo e a presentare pus, cosa potrebbe essere?

  92. Giulio ha detto:

    Sono Giulio. Ho 77 anni. Da alcuni mesi ho notato che l’unghia del pollice sinistro, anche se la taglio al punto giusto, ha la tendenza di crescere al punto centrale superiore, con una piccola lesione dividendo la stessa in due. Da circa un mese, lo stesso fenomeno si ripete anche all’unghia del pollice della mano destra. Di che cosa si tratta e se ci sono dei rimedi da prendere. Grazie. Saluti. Giulio

  93. Martina ha detto:

    Salve dottoressa, ho vent’anni e da ormai 4-5 anni ho un problema alle unghie degli alluci. Ero andata dal dermatologo a causa di un forte dolore/gonfiore alle dita: dopo aver preso gli antibiotici, alla fine il dottore mi ha asportato entrambe le unghie siccome erano morte e si erano staccate per metà… Ora che sono passati alcuni anni, le unghie non sono ancora ricresciute, si ispessiscono solamente, e a volte mi fanno male e si gonfiano. Sono stata anche da un podologo, che mi ha detto il mio problema è stato un trauma alle radici delle unghie e non una micosi come mi aveva detto l’altro dottore.. Non ci capisco nulla, può aiutarmi?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Martina
      il gonfiore di cui mi parli, fa pensare ad una infiammazione che impedisce all’unghia di crescere sana. Tuttavia è necessaria una attenta valutazione per comprendere meglio il tuo problema .
      Cordiali saluti

  94. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Loredana,
    le cause di un ingiallimento dell’unghia sono diverse . Se è stata esclusa una micosi , bisogna indagare sulla postura, tipo di calzature in uso, attività sportiva …..
    se l’unghia è in spessita o staccata dal letto potresti provare ad utilizzare uno smalto a base di urea per alcuni mesi.
    Cordiali saluti

  95. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Federica
    ciò che mi descrivi sembra essere una infezione , pertanto va trattata come tale.
    Cordiali saluti

  96. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Giulio
    se ho ben compreso, si tratta di una fissurazione del margine libero dell’unghia , quindi è necessario mantenere le unghie ben corte ed eventualmente applicare un rinforzante, evitare contatto con liquidi caldi, solventi…utile comunque una valutazione

  97. Pierpaolo ha detto:

    Salve dottoressa, ho un problema al pollice sinistro della mano. All’età di 14 anni presi una botta sull’unghia e ora a 22 anni è ancora in condizioni pessime, cresce con forma stana e gialla. Mi aveva detto la dermatologa che sarebbe ricresciuta con il passare del tempo ma credo che 8 anni siano un po’ troppo. Mi dica lei cosa posso fare, grazie.

  98. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Pierpaolo,
    il traumatismo subito ha creato un danno permanente alla matrice ungueale , per cui l’unghia continuerà a crescere alterata .
    Cordiali saluti

  99. Giacomo ha detto:

    Ciao è da ormai 2 anni che ho delle strisce nere sulla parte alta del unghia del l’alluce dx non dovute ad un trauma, non vanno via, cosa può essere?

  100. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Giacomo,
    se le striature sono longitudinali può trattarsi di una lesione pigmentata come un nevo oppure attivazione melanocitaria che ha molteplici cause.
    consiglio una valutazione dermatologica
    Cordiali saluti

  101. Maria ha detto:

    Buonasera Dottoressa, ho sempre avuto unghie delle mani bellissime ma da circa due o tre settimane le mie unghie sono fragili quasi trasparenti. Si intravede quasi il rosso in trasparenza. Qualche tempo fa ho fatto alcune analisi di controllo per altri motivi ed è venuto fuori una carenza di vitamina d. E’ possibile che il problema dipenda da questo? Grazie.

  102. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Maria ,
    la carenza di vitamine , così come la carenza di ferro o altri oligoelementi possono essere responsabili di fragilità ungueale . Allo stesso modo anche i traumi, il contatto con sostanze chimiche , il prolungato contatto con l’acqua rendono le unghie più fragili.
    Cordiali saluti

  103. Giovanni ha detto:

    Gent.le Dottoressa io ho da molti anni un problema all’unghia dell’indice della mano. Cresce in modo irregolare, al centro cresce deformata, si rigonfia fino a spezzarsi in due alla fine. Mi hanno parlato di un’unghia traumatizzata, io in effetti dato la sua crescita non uniforme sono costretto a limarla sopra per appiattirla fino a che raggiunga una forma decente, ma dura poco e tutto torna come prima. Il dermatologo mi ha parlato di un unghia traumatizzata ma non mi ha accennato ad alcuna cura. Possibile che non ce ne siano? La ringrazio vivamente per un suo parere. Cordiali saluti.

  104. andrea ha detto:

    Circa dieci anni fa mi è spuntata una striscia longitudinale al dito anulare della mano sinistra. Si è man mano allargata e ne è comparsa un’altra nello stesso dito. Cosa devo fare? Dove posso trovare un buon centro per farmi fare una diagnosi certa, con eventuale biopsia?

  105. Serena ha detto:

    Gentile Dott.ssa,
    ho 44 anni e cinque anni fa mi è stato diagnosticato il LES. Assumo giornalmente cortisone a basso dosaggio (4 mg) e idrossiclorochina solfato (400 mg). Assumo settimanalmente anche vit D. Da qualche tempo ho notato che le mie unghie hanno cambiato aspetto: sono diventate ondulate e striate, con tante linee verticali parallele e soprattutto, cosa molto sgradevole, crescono piegate ai lati seguendo il profilo delle dita. Oltre ad essere esteticamente brutte, sono anche fragili e molli, e ad un certo punto della crescita cominciano a sfaldarsi. Motivo per cui sono costretta a tenerle sempre corte. Volevo chiederle se posso intervenire in qualche modo, ieri ho acquistato in farmacia uno smalto nella speranza che possa migliorare la situazione, anche se forse come cura non sarà sufficiente. Un’ultima domanda: è vero che le unghie non vanno tagliate con forbicine o tronchesini perché si danneggiano e si indeboliscono, ma limate possibilmente con lime di vetro o cristallo? La ringrazio.

  106. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Giovanni ,
    i traumatismi ( acuti o cronici) possono causare un danno irreversibile , pertanto l’unghia cresce alterata . Mantenerne limata la superficie e applicare prodotti a base di urea aiuta a migliorarne l’aspetto.
    cordiali saluti

  107. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Andrea
    è chiaramente necessaria una visita dermatologica per fare una diagnosi precisa. In Italia esistono molti validi centri che si occupano di patologie ungueali.
    Cordiali saluti

  108. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Serena
    consiglio di utilizzare per tempi lunghi ( almeno 3 mesi) un indurente per unghie ed eventualmente assumere un integratore vitaminico .
    Limare le unghie in maniera non corretta può danneggiarle , perciò consiglio di tagliarle con i tronchesini e limarle delicatamente per eliminare le aree appuntite. In caso di dubbi conviene ricorrere all’aiuto di persone esperte.
    Cordiali saluti.

  109. Caterina ha detto:

    Gentile dottoressa da più di un anno ho una lesione longitudinale all’unghia del pollice della mano destra. Non ho dolore e l’unghia ha un colore normale. La devo limare spesso per non farla rompere quando infilo le maglie o altri indumenti. Spero tanto in una soluzione perché esteticamente non è bella. Grazie.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Caterina
      probabilmente si tratta di una distrofia mediana del pollice, le cui cause sono i ripetuti traumatismi della cute periungueale. Continua a mantenere corta l’unghia ma ciò che è più importante è individuare la causa scatenante . Solo rimuovendo questa si possono ottenere miglioramenti.
      Cordiali saluti

  110. Elisabetta ha detto:

    Buonasera dottoressa Grandi, ho un problema all’alluce sinistro… la pelle all’attaccatura dell’unghia mi si sta staccando e se in quel punto pigio con le dita mi fa davvero male. Non si tratta di micosi perché le indagini di laboratorio lo hanno escluso. Di cosa può trattarsi? E quali cure sono necessarie? La ringrazio. Elisabetta

  111. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Elisabetta
    se oltre al dolore c’è anche rossore ed edema potrebbe trattarsi di una perionissi ( infiammazione della cute periungueale).
    Servono in tal caso terapie antisettiche e antinfiammatorie locali.
    Ti consiglio una valutazione dermatologica al fine di effettuare la terapia più appropriata.
    Cordiali saluti

    • Elisabetta ha detto:

      Buonasera dottoressa Grandi, il dolore non è accompagnato da rossore ed edema. Seguirò il suo consiglio prenotando quanto prima una visita dermatologica.

  112. Rita ha detto:

    Buon giorno dottoressa, da tempo sul pollice destro si formano delle striature nere, di conseguenza sotto l’unghia si forma un escrescenza come una radice che poi fuoriesce con la crescita dell’unghia provocando anche dolore e la spaccatura dell’unghia stessa.

  113. Sara ha detto:

    Salve dottoressa, ho un problema. Dall’ultima ricostruzione, circa 5 mesi fa, ho le unghie gialle, tutte le unghie delle mani. Sulla radice sono di colore rosa normale poi dopo 2 millimetri sono gialle! Sto utilizzando uno smalto trasparente rinforzante anti giallo ma non vedo risultati! Grazie

  114. marta ha detto:

    Gentile dottoressa,
    l’unghia dell’alluce non mi cresce da circa 3-4 mesi. L’ultima volta che l’ho tagliata era diventata più spessa e ora si è leggermente ingiallita. C’è stato un periodo in cui mi faceva molto male il dito (anche adesso ogni tanto), ma poi passava subito. L’unghia si è come rimpicciolita e non cresce. Il dolore è lieve. Che può essere?
    Uso sempre scarpe comode e non metto mai smalti. Spero possa aiutarmi.
    La ringrazio molto

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Marta
      potrebbe trattarsi di micronichia ( unghia più corta e stretta) acquisita . Le cause sono molteplici ( traumi, lichen planus, psoriasi..), pertanto serve raccogliere maggiori informazioni per una diagnosi precisa ed una terapia adeguata .
      Cordiali saluti

  115. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Rita
    potrebbe trattarsi di una distrofia mediane del pollice. Consiglio comunque una valutazione dermatologica.
    Cordiali saluti

  116. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Sara,
    l’applicazione di smalti, gel, resine può causare l’ingiallimento delle unghie.
    Bisogna attendere che le unghie ricrescano completamente (almeno 6 mesi).
    Se non ci sono progressivi miglioramenti è bene effettuare una visita specialistica.
    Cordiali saluti

  117. Gessica ha detto:

    Salve dottoressa, io è da un Po di tempo che ho un fastidioso problema; le spiego brevemente: sui pollici dei piedi mi crescono nei lati dell unghia delle puntine che sono dolorose ,a volte ho anche pelle dura. Io vado sempre dall estetista a tagliarle e a farmi togliere queste puntine. Lei cosa mi consiglia? In attesa di una sua risposta, Cordiali saluti

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Gessica
      consiglio di utilizzare una crema idratante , magari a base di urea per ammorbidire la cute circostante le unghie e tagliare correttamente le unghie per evitare che si incarniscano , ossia non vanno tagliate stondate ma dritte.
      Cordiali saluti

  118. regy ha detto:

    Salve dottoressa. Sono disperata. Ho le unghie dei piedi molto ingiallite, il medico mi ha prescritto una cura di terbinafina e sto usando anche localmente trosyd e la crema pevaryl. Da qualche giorno però l’alluce sinistro, quello messo peggio, ha iniziato a farmi malissimo, un dolore che mi rende difficile camminare sopratutto con le scarpe chiuse. Inoltre è rosso fuoco la pelle, praticamente dove nasce l’unghia. Inoltre a quel dito non sta crescendo per niente da circa un mese. Cosa potrebbe essere?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Regy,
      potrebbe trattarsi di una infiammazione o di una infezione . Purtroppo non è possibile fare diagnosi senza vedere il quadro.
      Consiglio una valutazione specialistica
      Cordiali saluti

  119. marco ha detto:

    Salve dottoressa… siamo due genitori disperati per nostra figlia che adesso ha 3 anni e mezzo. Da quanto è nata ha una distrofia alle unghie… sono gialle e gobbate, adesso però il problema lo stiamo iniziando a vedere anche sulla pelle vicino alle unghie, che si secca e poi si spacca… siamo andati a visita e gli stiamo facendo una cura di vitamina D e lo smalto… senza risolvere niente.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Caro Marco
      esistono numerose malattie delle unghie , quindi è impossibile fare una diagnosi con a disposizione poche informazioni. Inoltre le terapie richiedono tempi lunghi ( mesi) per dare risultati. Dal momento però che notate un peggioramento consiglio di far rivalutare la bimba.
      Cordiali saluti

  120. Maddalena ha detto:

    Buonasera Dottoressa, da qualche anno le unghie delle mie mani sono molto fragili a tal punto che nella parte finale dell’unghia, quella che viene tagliata per intenderci, si separa in due e si rompe. Inoltre gli anulari di entrambe le mani, ma prevalentemente quello di sx presentato delle righe verticali. Ho iniziato da un paio di giorni biomineral unghie, ma la domanda è quale può essere la causa?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Maddalena
      la fragilità ungueale può essere conseguente a numerosi fattori: attività lavorativa, hobby,età, patologie, farmaci….
      Le striature verticali sono normalmente un segno di invecchiamento fisiologico dell’unghia . Continua la terapia che hai iniziato per almeno 3 mesi e applica uno smalto rinforzante.
      Cordiali saluti

  121. Ada ha detto:

    Salve dott.ssa da un paio di mesi ho dei problemi alle unghia delle mani. Le unghie hanno delle righe verticali, appena tocco un po’ di acqua sembrano sfaldarsi inoltre presentano tutte all’estremità una riga longitudinale di colore giallastro. L’unghia del mignolo e dell’anulare si sta staccando. Cosa potrebbe essere? Sono inguardabili e non so come risolvere.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Ada
      potrebbe trattarsi di fragilità ungueale , ma senza vedere il quadro e senza una anamnesi dettagliata è impossibile fare diagnosi e soprattutto individuare una causa .
      Cordiali saluti

  122. Monica ha detto:

    Buon giorno Dottoressa, ho sempre avuto le unghie delle mani sane e resistenti facendo lo smalto semi permanente (di tanto in tanto facevo riposare le unghie); fino all’estate scorsa che mi si sono presentate delle bollicine di siero con tanto prurito intorno alle dita vicino alle unghie. Ho fatto rimuovere lo smalto e fatto riposare le unghie per mesi; riprovando a fare lo smalto semi permanente, il problema si è ripresentato : forte prurito con bollicine. Le unghie ora hanno tutte righe verticali bianche leggermente in rilievo. Quale può essere la causa? ho fatto l’esame della ferritina ma il valore è nella norma, posso essere diventata allergica allo smalto semi permanente? Cordiali saluti.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Monica
      credo proprio si tratti di una reazione allergica alla resina contenuta negli smalti . L’infiammazione della zona periungueale ha irritato la matrice ungueale e di conseguenza le unghie .
      Cordiali saluti

  123. Martina ha detto:

    Salve dottoressa, ho un problema agli alluci da molto tempo: l’unghia mi cresce sempre spezzata ai lati. Posso sapere qual è la causa?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Martina ,
      forse la tua postura, le scarpe che utilizzi, le unghie fragili …. è difficile indicare una causa non avendo nessuna informazione .
      Cordiali saluti

  124. Filippo ha detto:

    Salve ho un’unghia che si apre a metà. Chi sa aiutarmi? Grazie

  125. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Filippo
    sono troppo poche le informazione che fornisci per poterti aiutare.

  126. Carmen ha detto:

    Buongiorno dottoressa, ho sempre avuto un problema ad un unghia (premetto che sono onicofagica estrema) però ho un unghia con delle righe e che si spezza e non cresce mai, ora di unghia ne rimane ben poco e sono sono spaventata, le ho anche fatto una foto…
    Grazie in anticipo

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Carmen
      potrebbe trattarsi di una fragilità ungueale conseguente all’onicofagia , ma potrebbe anche essere una onicomicosi.
      Consiglio pertanto una valutazione dermatologica al fine di effettuare la terapia adeguata.
      Cordiali saluti

  127. Rosalia ha detto:

    Buonasera dottoressa. Le volevo chiedere, ho l’unghia dell’alluce gialla e marrone quasi ma si sta annerendo ed é doppia come se fossero cresciute tante unghie malate; purtroppo non riesco a contattarla in privato per mandarle la foto. Mi sa dire se in questi casi si tirano o si curano? In attesa di risposta la ringrazio anticipamente

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Rosalia
      ciò che mi descrivi sembra essere una onicomadesi ossia una frattura trasversale della lamina che spesso ha una origine traumatica.
      In alcuni casi si attende che l’unghia nuova cresca scalzando quella danneggiata in altri,ossia se la vecchia unghia impedisce la crescita di quella nuova, si rimuove.
      Consiglio pertanto una valutazione
      Cordiali saluti

  128. Luigi ha detto:

    Buona sera dottoressa, per favore mi aiuti, ho due gemelle di 23 anni e da anni non riesco a risolvere il problema delle unghie degli alluce dei piedi di entrambe, tutte e due con le unghie a sfogliatella e gialle, praticamente crescono una sopra all’altra staccandosi dalla base. Sono orrende a vederle, non sappiamo più a chi rivolgerci, dalle analisi non risulta che sia fungo, abbiamo usato gocce, creme ecc… senza risultati, come possiamo avere un suo parere?

  129. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Luigi,
    per far diagnosi e dare di conseguenza una terapia adeguata servono più informazioni ( il problema è presenta dalla nascita? assumono farmaci? fanno attività sportiva? quali calzature usano?….); fondamentale è poi vedere l’aspetto delle unghie.
    E’ verosimile che si tratti di un problema congenito, dal momento che è presente in entrambe le sorelle gemelle. Ma senza una valutazione accurata non è possibile dare la giusta terapia.
    Cordiali saluti

  130. marta ha detto:

    Buongiorno dottoressa, da qualche giorno mi sono accorta che il mio bimbo di 3 anni ha un’unghia della mano sollevata a parere da lato della matrice… non so se si chiama così, dove l’unghia nasce e cresce lungo il dito. Credevo si fosse fatto male invece stamattina mi accorgo che pollice dell’altra mano è nelle stesse condizioni. Cosa potrebbe essere? Aggiungo che qualche settimana fa i palmi di mani e piedi si sono tutti spelacchiati…

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Marta
      mi dispiace ma le informazioni che mi da non sono sufficienti per fare diagnosi .
      Le consiglio una valutazione dermatologica.
      Cordiali saluti

  131. Viviana ha detto:

    Buongiorno dottoressa. Circa un anno fa ho notato una micosi ungueale sull’alluce. Dopo aver provato svariati trattamenti insoddisfacenti mi sono affidata al set della Canespro. Il trattamento è stato piuttosto aggressivo, in quanto con il raschietto, seppur di plastica, dovevo limare quotidianamente la parte infetta dell’unghia. Oggi, circa due mesi alla fine del trattamento, l’unghia è ricresciuta anche se non mi appare del tutto sana. Credo di essere riuscita a debellare l’onicomicosi perché non vedo alcune macchie gialle e spesse sull’unghia, noto però come delle striature orizzontali che non rendono la superficie ungueale completamente omogenea, oltre che una macchia bianca di medie dimensioni esattamente al centro dell’unghia. Ho letto su internet che la macchia bianca può essere causata dallo stress mentre le striature possono essere le conseguenze di una manicure troppo aggressiva e quindi di un trauma/danneggiamento della matrice dell’unghia. Tornerò mai ad avere un unghia sana? Devo procedere con altri trattamenti?
    Un cordiale saluto

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Viviana
      le unghie malate nella maggior parte dei casi guariscono , se trattate adeguatamente . Serve però una diagnosi corretta per una terapia efficace. Consiglio pertanto una valutazione specialistica .
      Cordiali saluti

  132. fausto ha detto:

    Buonasera dottoressa. Da circa 6 mesi ho l’unghia del pollice mano sx. distrofia mediana del pollice. Origine traumatica. Ho messo l’antibiotico clobesol 0,05 per un mese, un po’ è guarito ora non lo metto più. Mi è rimasta la riga bianca al centro del pollice. E all’inizio si è bucata l’ unghia. Forse troppe volte ho messo la crema? Smetto la terapia. Che dice lei, mi aiuti. Grazie.

    Inoltre al piede destro ho l’unghia gialla. Ho fatto l’analisi dell’unghia microbiologica e risulta che non ho miceti, funghi, niente. Ci devo mettere candeggina ? O altre creme? Tampone cutaneo niente. Che medicina x guarire x favore?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Caro fausto
      la distrofia mediana trova una origine traumatica cronica (solitamente l’abitudine di comprimere la piega ungueale) quindi non servono creme ma solo l’eliminazione dell’evento traumatico.

      Per quanto riguarda il piede, il colore giallo dell’unghia può avere diverse cause. Se è spessa e dura si utilizzano smalti o crema ad alta percentuale di urea. Consiglio comunque una valutazione.

      cordiali saluti

  133. alle ha detto:

    Gentile Dottoressa, il dermatologo mi ha diagnosticato una psoriasi ungueale al secondo dito del piede. Premetto che l’anno scorso ho fatto un onicectomia sotto consiglio di un chirurgo ma senza togliere la matrice dell’unghia. Ed il beneficio è durato parecchi mesi, fino a quando l’unghia ha di nuovo raggiunto i 3/4 di lunghezza circa. Ora ho consultato un dermatologo che, visto il notevole peggioramento dello spessore dell’unghia, mi consiglia di togliere la matrice perché secondo lui il problema potrebbe essere legato proprio alla conservazione della stessa. La mia domanda è: c’è il rischio che il dito senza matrice e quindi senza più unghia possa infettarsi in futuro in modo più probabile (ad esempio in piscina)? Inoltre il mio timore è che la psoriasi possa riformarsi anche senza unghia. Posso andare incontro a peggioramenti (anche se fatico ad immaginarlo)? Grazie infinite.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Gentile Alle
      tenendo conto che le mie risposte si basano sulle notizie che mi fornite e non sulla mia visione e valutazione , sappi che le unghie hanno una loro funzione anatomica, quindi l’asportazione va effettuata quando necessaria .
      Se si tratta di una psoriasi ungueale esistono terapie locali efficaci.
      L’asportazione dell’unghia non mi risulta essere risolutiva in tal caso.
      Cordiali saluti

  134. Giorgia ha detto:

    Gentile dottoressa, da circa un anno l’unghia dell’anulare cresce con una “linea”verticale dalla base che continua su tutta la superficie e quando arriva ad una certa lunghezza si spezza verticalmente. Qualche volta cresce senza spaccarsi nel mezzo ma prima o poi si rompe e devo accorciarla… Il punto è che i due lati (separati dalla spaccatura) non sembrano dritti sul livello di crescita e quindi la linea si ripresenta nonostante la limatura. C’è forse un danno permanente all’origine dell’unghia? Dovrei tagliarla ancora di più per “pareggiare” il tutto? Grazie infinite!!

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Giorgia
      potrebbe trattarsi di una distrofia canaliforme mediana data da ripetuti traumatismi a livello della cuticola oppure potrebbe essere presente una formazione ( es. fibroma) alla base dell’unghia che crea questa alterazione.
      Solo la valutazione clinica permette una corretta diagnosi.
      Cordiali saluti

  135. chiara ha detto:

    Buongiorno dottoressa,
    dopo un periodo molto stressato della mia vita ho ricominciato a mangiarmi le unghie. Fatto sta che una sono riuscita a rovinarmela completamente cominciando a mangiarla dalla base; ora mi trovo così ad avere attaccata al dito una piccola porzione di unghia che spesso si infetta causando forte dolore.
    Volevo chiederle se ci fosse la possibilità di essermi staccata la matrice da sola e quali rimedi posso attuare per poter far si che cresca più velocemente e smetterla di mangiarle. La ringrazio per la sua disponibilità.
    Chiara

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Chiara
      probabilmente l’infiammazione cronica data dalle frequenti infezioni, impedisce la normale ricrescita. In questi casi si effettua prima una terapia per eliminare le eventuali infezioni e successivamente si utilizzano prodotti rinforzanti, alcuni dei quali contengono sostanze dal cattivo sapore per evitare l’onicofagia.
      Poichè le terapie devo essere stabilite in base al quadro clinico è necessaria una valutazione specialistica.
      Cordiali saluti.

  136. Virginia ha detto:

    Salve Dottoressa, sono una ragazza di diciotto anni e ho notato che nell’unghia del pollice del piede (entrambi) e in entrambi gli indici (anche se so che non si chiamano così per i piedi), ho delle righe che partono dalla parte sopra dell’unghia fino a quasi metà, e negli angoli delle unghie si vede proprio una parte bianca come screpolata. Non hanno colore strano, sono rosa come sempre, solo che hanno queste “crepe” che ogni volta che vado a tagliare rischio di rompermi completamente l’unghia. Cos’è e come posso curarla? Grazie, Virginia.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Virginia
      potrebbe trattarsi di un distacco ungueale .
      taglia le unghie corte, utilizza scarpe comode e applica degli smalti rinforzanti.
      Cordiali saluti

      • Rosa ha detto:

        Cara dottoressa mi aiuti perfavore, è da un paio di anni che soffro di questo problema, l’unghia del mio dito è cresciuta storta, in passato tagliata male, cosa dovrei fare? grazie

  137. Federica ha detto:

    Gentile dottoressa, sono Federica e ho 24 anni.
    Da circa 6 anni ho un’importante distrofia ungueale al V dito della mano sinistra. L’eziologia, probabilmente risale ad un trauma della matrice stessa, che ha fatto sì che questa crescesse poi in modo del tutto anomalo. Inizialmente la lesione era davvero poco visibile, poi nel tempo è diventata sempre più importante e ha determinato un’importante tumefazione (dura, non dolente, talvolta eritematosa) della zona periungueale. Negli anni ho consultato diversi dermatologi, senza mai risolvere il problema. Clinicamente, la lesione somiglia molto ad una da lichen planus e le estremità laterali della lamina ungueale appaiono tutt’ora sane. Ho eseguito anche una biopsia e l’anatomo patologo (non troppo convinto) riportava un quadro di distrofia ungueale. Sono davvero molto demoralizzata, l’unghia è antiestetica e tra l’altro ho paura che negli anni la distrofia possa evolvere in displasie e portare quindi a quadri tumorali. Davvero il fenomeno è oramai irreversibile? Esistono degli interventi di ricostruzione ungueale o apposizione di un’unghia finta? Se necessario, potrei inviarle privatamente una foto della e il referto della biopsia. Ringraziando a anticipatamente per la disponibilità, le porto cordiali saluti.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Federica
      se si tratta di un lichen ungueale esiste una terapia efficace a base di cortisonici che va effettuata prima della completa distruzione dell’unghia. Quando il danno è irreparabile la ricostruzione estetica è sicuramente una soluzione.
      L’infiammazione periungueale di cui parli invece potrebbe avere una eziologia infettiva o essere segnale di una lesione sottostante quindi serve una valutazione ed eventuali accertamenti.
      Inviare foto spesso è solo confondente perchè non sempre vengono effettuate in modo adeguato ; in più non forniscono tutte le notizie di cui il dermatologo necessita.
      A disposizione per eventuali chiarimenti
      Cordiali saluti

  138. Bochra ha detto:

    Salve dottoressa, sono una ragazza di 14 anni e sia nelle mani che nei piedi ho le unghie con la superficie sfaldata e non uniforme, questa situazione è ormai da due anni e i medici non hanno ancora saputo diagnosticare il problema; cerco di nutrire le unghie il più possibile infatti nelle unghie delle mani si sono visti miglioramenti ma in quelle dei piedi sono così sfaldate che se metto uno smalto rinforzante si assorbe, ho anche delle striature un po’ strane di colore marroncino ai pollici e alluci… non so che fare, qualche consiglio per migliorarle? Grazie in anticipo

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Gentile Bochra,
      l’aspetto sfaldato delle unghie può avere molteplici cause, dalla semplice fragilità ungueale ( quindi andrebbero indagate le tue abitudini di vita, l’attività lavorativa,..) a malattie delle unghie che possono essere in alcuni casi associate a malattie della pelle .
      Senza una diagnosi è difficile dare una cura adeguata . Inoltre ricorda che le unghie dei piedi necessitano di tempi più lunghi di risposta alle terapia ( almeno 1 anno).
      Cordiali saluti

  139. simone ha detto:

    Salve dottoressa! Mi chiamo Simone, nel 1995 ho eseguito il corso di leva militare all’esercito, e per un unghia incarnita non potevo battere il piede sinistro, quando si marciava! Allora il mio superiore mi manda all ospedale di Roma al CELIO per eseguire l’intervento di estrazione dell’unghia, perchè era molto infettata!. Dopo 8 ore mi rilasciano ed io ancora col pollice fresco appoggiavo il piede male, comumque oggi mi ritrovo con l’unghia del pollice del piede che sotto l’unghia si crea quella pelle morta che mi da la sensazione di averlo vuoto. Appena lo schiaccio mi da la sensazione di farmi male. In poche parole l’unghia non è aderente al pollice! E’ CURVO. Che devo fare? Grazie in anticipo

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Caro Simone
      quella che mi descrivi sembra essere una ipercheratosi sub-ungueale Normalmente si tratta applicando prodotti specifici a base di urea. Ovviamente prima però deve essere fatta una valutazione adeguata.
      Cordiali saluti

  140. Eleonora ha detto:

    Ciao, sono Eleonora, il mio problema principalmente è che non mi si attacca lo smalto, a volte non mi si asciuga nemmeno il semipermanente, l’unico che mi dura è il gel, vorrei sapere da che cosa può essere dovuto la non asciugatura dello smalto e se fare sempre il gel alle unghie causa problemi a lungo andare. Grazie e buona giornata.

  141. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Eleonora ,
    applichi forse qualche prodotto prima dello smalto, che eventualmente possa impedirne l’attecchimento ?
    applicare ripetutamente smalti o mantenerli per lunghi periodi può alterare le unghie . Anche i prodotti per rimuovere gli smalti o i gel possono indebolire le unghie per cui consiglio di utilizzare prodotti idonei e fare qualche periodo di pausa .
    Cordiali saluti

    • Eleonora ha detto:

      No a dire il vero prima dello smalto non applico nulla, diciamo che è da quando ho iniziato a mettere gli smalti, che mi sono accorta che non mi asciugano, ovviamente l’estetista mi ha detto che è un problema di letto ungueale troppo oleoso, produce in eccesso la sostanza che protegge l’unghia. Volevo sapere se ci poteva essere una soluzione. Grazie e cordiali saluti.

    • Sava ha detto:

      Salve dottoressa, da un po’ di anni ho un problema agli alluci dei piedi, crescono molto brutte e a forma tipo [di becco] dell’aquila, non so più cosa fare. Vorrei sapere se non ci sono degli esami che posso fare, grazie.

      • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

        Gentile Sava
        forse ciò che mi descrivi è una onicogrifosi , ossia unghie molto dure e ricurve.
        Tra le cause più frequenti vi sono l’alluce valgo, disturbi vascolari, utilizzo frequente di scarpe con tacco alto o deformità ossee.
        Cordiali saluti

  142. Sofia ha detto:

    Buonasera dottoressa, io sono più di 2 anni che ho un problema alle unghie degli alluci. Crescono piano e sono sempre gialle dure e quando sembra che sta cambiando l’unghia ecc ritorna com’era, gialla. Sono andata da un dermatologo, mi ha detto che non è un fungo, potrebbe essere un trauma dovuto alle scarpe. Poi sto andando da un’estetista e anche lei mi dice la stessa cosa, però sono più di 2 anni che vado avanti così: una era andata a posto ora è di nuovo gialla anche questa. Non so che pensare… Io ho un batterio l’helicobacter pylori, potrebbe centrare qualcosa?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Sofia
      l’H. pylori non crea problemi alle unghie.
      le cause di unghie gialle e dure possono essere svariate.
      Ti consiglio comunque di utilizzare scarpe comode e applicare uno smalto a base di urea , che trovi in farmacia e che dovrebbe aiutarti a migliorare l’aspetto delle unghie . Va ovviamente applicato per diversi mesi , tenendo conto del fatto che se si tratta di un problema cronico potrebbe essere molto difficile risolverlo completamente.

  143. Laura ha detto:

    Genti.ma Dottoressa,

    da quando corro con regolarità le unghie dei piedi sono diventate quasi tutte, eccetto l’alluce, nere. Ho provveduto a cambiare le scarpe, il problema non si è più riproposto. Le unghie nere sono cadute senza dolori e stanno ricrescendo. Una però non è caduta, sta tornando di colore naturale ma sta assumendo una forma anomala, come se impennasse nella parte esterna verso l’alto e si sta riempiendo sotto di materiale duro, scuro, tale da rendere difficile tagliarla. Di che cosa si tratta secondo lei? Forse è la parte traumatizzata che sta in qualche modo “uscendo”? Come posso risolvere? La ringrazio per l’attenzione e la disponibilità.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Laura
      si tratta sempre di una conseguenza del trauma da corsa.
      A seconda dell’aspetto dell’unghia o si attende che cresca tagliando mano a mano la parte vecchia oppure si rimuove tutta la porzione alterata .
      Cordiali saluti

  144. elena ha detto:

    Buongiorno,
    mia figlia di 3 anni presenta da almeno 2 anni su tutte le unghie di entrambi i piedi delle sfaldature in più lamine trasversali non solo ai margini ma per tutta la loro superficie.
    Non ci sono segni di infiammazione, la colorazione e lo spessore è normale. Non hanno subito particolari traumatismi e le analisi del sangue più comuni sono normali.
    Può trattarsi di una micosi? o di cos’altro? Grazie mille. Elena

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Elena
      difficile si tratti di una micosi. A volte i bimbi presentano alterazioni ungueali che in realtà non sono patologiche. Ti consiglio comunque una valutazione .
      Cordiali saluti

  145. Irene ha detto:

    Buongiorno,
    due anni fa dopo aver tolto lo smalto dato nella stagione estiva alle unghie dei piedi ho notato delle macchie bianche sulla superficie. Il farmacista mi ha consigliato di applicare lo smalto anti funghi vitamindermina. Ho applicato il vitamindermina per un anno circa e un altro smalto curativo preso in erboristeria per circa un altro anno. A distanza di due anni poichè l’unghia era normale ormai da tempo ho rimesso lo smalto colorato che ha riprovocato nel giro di una settimana le macchie bianche. L’unghia sporadicamente fa male sembra corrosa ed opaca si sfalda e ha perso lucentezza. Cosa potrebbe essere? Grazie per l’attenzione.

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Irene,
      potrebbe trattarsi di una alterazione indotta dallo smalto mantenuto per più settimane oppure di una micosi superficiale visto la friabilità del letto ungueale che mi descrivi.
      consiglio l’applicazione di un prodotto antifungino .
      cordiali saluti

  146. Valeria ha detto:

    Buonasera dottoressa da qualche settimana ho l’alluce sx nella parte interna all’unghia verso il secondo dito, con un ematoma. Inizialmente credevo fosse quello anche se non ricordavo di essermi fatta male. Da qualche giorno sta spuntando la stessa cosa sull’alluce dx. Vorrei sentire il suo parere. Grazie

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Valeria
      se si tratta di ematomi , potrebbero essere causati da un particolare tipo di scarpa che hai utilizzato o da un intenso e/o prolungato esercizio fisico ( ad esempio camminata, corsa). Poi bisognerebbe sapere se assumi farmaci, la tua età …. purtroppo non è possibile fare una diagnosi con così pochi elementi .
      Cordiali saluti

  147. Livia ha detto:

    Buongiorno dottoressa, sono mesi che ho l’unghia del pollice del piede destro sollevata, non ho usato scarpe dall’inizio dell’estate ma, non trovo nessun miglioramento. La podologia mi ha dato una crema da applicare una volta al giorno ma, senza risultato. Ieri sera l’ho tagliata completamente per vedere se, crescendo torna normale. Cosa potrebbe essere?
    Grazie

  148. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Livia,
    traumi acuti o cronici , alterazioni posturali , patologie come la psoriasi, le micosi sono tutte possibili cause di anomala crescita delle unghie e di distacco ungueale. La rimozione della porzione di lamina distaccata è utile ma non sempre risolutiva se ad esempio non viene rimossa la causa come nel caso di problemi posturali , o se non supportata da una adeguata terapia locale come nel caso di micosi o psoriasi.
    Cordiali saluti

  149. antonella lusardi ha detto:

    Buongiorno, sono tanti anni ormai che combatto con problemi alle unghie sia delle mani che dei piedi: quelle delle mani prima erano bucherellate, poi molto fragili e gialline; ora quelle delle mani sono sfaldate e rigate, non ricrescono, mentre quelle dei piedi (che erano normali) ora sono ispessite, ma gli alluci non ricrescono più e sono “screpolati”… ho fatto tantissime cure, sia in crema che in capsule, ma il problema rimane. Resto in attesa fiduciosa di un consiglio adeguato e ringrazio anticipatamente. Grazie di tutto!

  150. Antongiulio ha detto:

    Salve, da qualche mese penso a causa dell’uso di scarpe antinfortunistiche mi si è staccata l’unghia dell’alluce in un punto circa del diametro di 4 mm. Verso l’esterno e non si rimargina più, premetto che non ho infezione e non ho nessun disturbo, secondo me sudando con il continuo sfregamento sula punta metallica ha fatto sì che si sia staccata, cosa posso fare per farla tornare integra? Grazie.

  151. Ivana ha detto:

    Salve Dottoressa,
    ho 47 anni; premetto che raramente faccio uso di smalti (mai fatto il semipermanente) e che uso sempre i guanti per i lavori domestici. Da 3 anni solo 2 dite della mano destra (medio e anulare) presentano delle sfaldature nelle parte finale (quella che si taglia), e più precisamente nella parte finale uno strato si separa e si solleva dall’unghia. Non ho mai consultato un medico al riguardo; ma sto notando che negli ultimi mesi la situazione a poco a poco sta peggiorando. Sa di dirmi gentilmente come devo comportarmi e cosa potrebbe essere successo? Grazie anticipatamente della Sua attenzione.
    Cordiali saluti.

  152. Sara ha detto:

    Buongiorno, una decina di anni fa ho chiuso il dito nella portiera della macchina. Il trauma ha causato la rottura dell’unghia in due parti che ricrescendo si sono unite e saldate ma una delle due ha cominciato a crescere verso il basso (come succede nella tettonica a zolle, per intenderci) e quindi da allora ho uno spuntone di unghia che taglio regolarmente. Ora però è quasi un anno che questo spuntone mi provoca macchie di sangue al centro dell’unghia e non so come rimediare.
    Esistono trattamenti laser che non prevedano la rimozione totale dell’unghia?

    Grazie e cordiali saluti
    Sara

  153. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Gentile Antongiulio
    consiglio di rimuovere la piccola porzione di unghia distaccata ed utilizzare un prodotto a base di urea su tutta l’unghia . Se la causa è rappresentata dall’uso di scarpe antinfortunistica , è chiaro che il problema si ripresenterà.
    Cordiali saluti

  154. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Ivana
    dalla tua descrizione credo si tratti di onicoschizia lamellina ossia fragilità ungueale .
    Cosiglio di tenere le unghie più corte possibile e applicare un rinforzante per diversi mesi . Bene l’uso dei guanti per i lavori domestici .Un aiuto in più può essere dato dall’assunzione di integratori per unghie, ovviamente associato ad una dieta varia ed equilibrata.
    Cordiali saluti

  155. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Sara,
    è possibile rimuovere l’unghia se necessario.
    Consiglio pertanto una valutazione specialistica .
    Cordiali saluti.

  156. Daniele ha detto:

    Salve, spero in una vostra cordiale risposta, ho notato in un unghia di una mano una riga verticale molto marcata (sempre quasi spezzata in due), che parte dalla base fino alla punta dell’unghia.

    Premetto che sono un tipo molto ansioso e ho letto che può essere anche sintomo di Tumore, mi può dare una risposta a questo mio problema?

  157. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Daniele ,
    credo si trattati di una distrofia canaliforme dell’unghia che ha solitamente un’ origine traumatica . Consiglio comunque una valutazione .
    Cordiali saluti

  158. Nunzia ha detto:

    Gentile dottoressa,
    Mio figlio di 4 anni ha cominciato a manifestare un discostamento dell’unghia dal letto ungueale dal lato della lunula. L’unghia inizia a sollevarsi come se si gonfiasse e poi si stacca piano piano dalla base fin verso l’estremità opposta. La pediatra ha consigliato di aspettare e monitorare sospettando o una predisposizione alla psoriasi o una carenza vitaminica. Non so se sono riuscita a descrivere bene il fenomeno.
    Confidando in una sua risposta, la saluto caramente

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Nunzia
      non è facile capire di cosa si tratti perché mi servirebbero più informazioni: la cute intorno all’unghia è arrossata? ha avuto febbri alte? traumatismi del piede? problemi di postura? Se nulla di tutto ciò, allora consiglio di tenere in osservazione .
      Cordiali saluti

  159. Chiara ha detto:

    Gentile dottoressa, anni fa ho seguito un laboratorio di restauro del legno, durante il quale mi sono rovinata la superficie delle unghie di indice, medio ed anulare della mano destra con la carta vetrata.
    Tra qualche mese mi sposo e vorrei che le mie mani fossero perfette e non che lo smalto (che metto quasi mai, ma quel giorno…) si sfaldi perché la superficie dell’unghia è più sottile/liscia/traumatizzata. Non ho ancora trovato qualcuno che mi abbia anche solo consigliato una soluzione a questo problema.
    Spero tanto in una sua risposta!!! Auguri di un felice anno nuovo!

  160. Silvia ha detto:

    Buona sera Dottoressa,
    Le descrivo il mio problema.
    A seguito di un lieve giradito sull’anulare sinistro che ha causato una lievissima fuoriuscita di pus nella parta laterale dell’unghia e che è guarito nel giro di 24/48 ore, ho notato una piccolissima macchia gialla nella zona da dove è fuoriuscito il pus… devo preoccuparmi, può essere una micosi?

  161. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Silvia,
    difficile senza vedere, ma se la macchia gialla è sotto l’unghia potrebbe trattarsi di una piccola area di distacco post-traumatico, se è sulla cute potrebbe essere una piccola crostosità. Osserverei l’evoluzione senza fare nulla.
    Cordiali saluti

  162. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Chiara,
    applicherei un prodotto rinforzante (a base di vitamine e minerali) tutte le sere per qualche mese (li puoi trovare in farmacia).
    Cordiali saluti e tantissimi auguri.

  163. Dario ha detto:

    Cara dottoressa nella mano ho l’unghia del pollice con enormi gobbe. Cosa sono?

  164. maurizio ha detto:

    E’ iniziato tutto qualche anno fa, si è cominciato a sfaldare il police destro poi con il tempo le altre unghie sempre nella mano destra, più la mano me la vedo screpolata e me la sento asciutta, ho provato diverse creme nutrienti senza nessun successo! Grazie di aver letto il mio commento e spero di avere una risposta da lei dottoressa… distinti saluti Maurizio

  165. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Dario ,
    si trattata verosimilmente di alterazioni conseguenti a traumi della matrice ungueale. I traumatismi provocano una momentanea interruzione della crescita dell’unghia con conseguente comparsa di solchi e rilievi longitudinali .
    Cordiali saluti

  166. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Maurizio,
    il quadro che descrivi è quello di una dermatite . Difficile dire di che tipo, senza altre informazioni. Consiglio, per correggere la secchezza, l’uso di creme a base di urea al 5% o 10% che hanno un forte potere idratante e l’utilizzo di rinforzanti per unghie .
    Nel caso non ci siano miglioramenti consiglio una valutazione dermatologica .
    Cordiali saluti

  167. anna ha detto:

    Salve è da quasi un anno che un unghia della mano destra cresce con una spaccatura che parte in profondità dell’unghia per poi aprirsi nella parte superiore… da cosa dipende? Ho le unghie abbastanza deboli ma quell unghia in particolare non guarisce, esistono rimedi naturali o qualche prodotto per curarla? Grazie

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Anna
      una lesione che si estende per tutta la lunghezza dell’unghia generalmente trae origine dalla matrice dell’unghia stessa . Consiglio pertanto una valutazione specialistica per capire quale sia la causa.
      Cordiali saluti

  168. Brunella Frare ha detto:

    Gentile Dott.ssa, sono svariati anni che ad un’unghia dell’alluce mi si è presentata un’ispessimento giallo sotto l’unghia che si è sempre più allargato, fino a sollevarsi completamente. Quest’unghia io lo fatta togliere chirurgicamente ma è ricresciuta uguale a prima. Il problema si è allargato anche ad altre unghie e anche sull’altro piede. Ho fatto l’esame microbiologico che risulta negativo a funghi. Secondo lei come posso risolvere questo problema?

  169. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Brunella
    potrebbe trattarsi di ipercheratosi subungueale , una condizione che ha diverse origini ( patologie quali la psoriasi, alterazioni della circolazione…) .
    Esistono terapie specifiche ma serve prima capire la causa e soprattutto l’entità del problema per effettuare la cura nel modo adeguato.
    Cordiali saluti

  170. Flavio ha detto:

    Salve dottoressa, 5 mesi fa ho avuto un botta nel alluce e mi è caduta l’unghia. Le volevo chiedere se l’unghia che sta ancora crescendo è normale che è di un rosso scuro?

  171. Gabriella ha detto:

    Buonasera dottoressa, mi chiamo Gabriella le racconto quanto segue, circa un anno e mezzo fa ho iniziato a fare lo smalto semi permanente cotto, dopo alcune applicazioni una bella sera mentre stavo guardando la TV mi sono messa a togliere lo smalto con le mie mani, cosa è successo? che dopo un periodo di tempo, non ricordo quanto, le mie unghie sono diventate fragili, si rompono appena si allungano e la cima dell’unghia stessa si stacca dal dito; alcune dita, sono poche, non manifestano questi sintomi. Lo smalto semi permanente non lo faccio più, non ho consultato nessun medico e non ho usato nessun farmaco. Cosa può dirmi a proposito? Grazie e cordiali saluti

  172. Chiara ha detto:

    Salve Dottoressa, sono una ragazza di 18 anni ed è da molto tempo che, con una frequenza di 1/2 volte l’anno, alla base delle unghie di entrambi gli alluci (sotto la cuticola, quasi sempre nell’angolo) mi si forma una piccola pulce secca, pur non avendoci picchiato… Questo comporta la rottura dell’unghia, che però continua a crescere e solo quando la “crepa” giunge a metà del l’unghia, inizia a staccarsi…
    Da 2 anni i piedi mi si riempiono di bollicine (il dottore mi disse che era per il sudore, ma dopo un mese senza scarpe e sempre a piedi asciutti, quest’ipotesi è stata scartata…) nelle stagioni primaverile e estiva, che se scoppiano aumentano “l’area di contagio” e prudono molto… Non so se questo possa influenzare il fatto delle unghie o se sono cose che vanno valutate separatamente.
    Cosa può dirmi a tal proposito?

  173. Antonella ha detto:

    Salve d.ssa, sono stata colpita da distrofia ungueale da diversi anni a causa di un trauma dovuto allo schiacciamento da scarpe strette. E’ possibile guarire se vado da un dermatologo? Grazie in anticipo per la risposta!

  174. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Flavio,
    il colore rosso subungueale indica la presenza di una raccolta ematica . Seil colore è rosso scuro/bruno significa che la raccolta è di vecchia data. Bisogna solo attendere che si riassorba.
    Cordiali saluti

  175. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Gabriella
    si tratta verosimilmente di fragilità ungueale da trattamento cosmetico .
    Consiglio di applicare per qualche mese un rinforzante per unghie .
    Cordiali saluti

  176. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Chiara
    non mi pare ci sia una correlazione tra il problema ungueale e cutaneo a meno che la dermatite dei piedi di cui mi parli, non interessi anche la zona periungueale.
    Cordiali saluti

  177. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Antonella ,
    se il danno ha interessato la matrice ungueale è irreversibile . Tuttavia consiglio una valutazione dermatologica per valutare quanto è esteso il danno e se sia possibile almeno ottenere un miglioramento.
    Cordiali saluti.

  178. Loris ha detto:

    Gentile dottoressa,
    ho 68 anni, improvvisamente 7 anni fa sembrava che tutte 20 le mie unghie volessero staccarsi senza motivo apparente e senza si vedesse qualcosa di anormale. In quel periodo lavoravo all’estero come elettromeccanico, quando mi pulivo sotto le unghie si staccavano per 2 millimetri dal letto ungueale. Dopo qualche mese in Italia, un dermatologo non notando alcunché di strano diagnosticava un colpo di stress e ordinandomi delle vitamine. Da quella volta tutte le unghie non sono più ricresciute bene, poco e fragili. Ora sembra si vogliano staccare formando delle sacche staccate dal letto che lentamente avanzano all’interno dell’unghia. Per favore mi potrebbe aiutare indicandomi il percorso da seguire: analisi del sangue specifiche si o no, tipo esami dell’unghia, qualifica del dermatologo più indicato per il mio caso, e qualsiasi altra informazione vorrà darmi.
    La ringrazio molto, cordiali saluti.

  179. Angelo ha detto:

    Salve dottoressa, sono un ragazzo di 20 anni e da circa 10-12 anni ho le unghie delle mani (pollice destro – sinistro, medio mano destra – sinistra) completamente rovinate, scavate con solchi; uniformi al tatto, molto danneggiate e anti estetiche; da bambino mangiavo molto le unghie e circa un anno fa andai all’ospedale e il medico mi disse che non c’era più niente da fare perché ho distrutto il letto ungueale. C’e’ qualche cosa che posso fare per renderle un po’ più presentabili? C’è qualche farmaco indicato che posso prendere per risolvere più o meno il problema? Se vuole le mando alcune foto così lei capisce meglio la situazione, non mi fanno male, sono solamente orribili da vedere e un po’ me ne vergogno. Spero che sono stato abbastanza esaustivo, la prego di aiutarmi come può. Grazie in anticipo.

  180. Domenico ha detto:

    Buongiorno Dottoressa,
    sono un ragazzo di 28 anni e sono cinque anni che ho una parte dell’alluce che è di colore grigio. La prima volta che mi era comparsa andai da un dermatologo che mi disse di aspettare che l’ughia diventasse tutta di quel colore e che da sola mi cadesse. Siccome con il passare degli anni non succedeva niente, ho deciso di andare da un altro dermatologo il quale mi ha detto che in realtà secondo lui il problema è che l’unghia si è staccata dal letto ungueale in quel punto e che per questo motivo ha assunto quel colore. In ogni caso mi ha rassicurato che non si tratta di onicomicosi e che dovrò tenere l’unghia così a vita. Le volevo chiedere invece se secondo lei esiste una soluzione non chirurgica per riuscire a risolvere questo problema o se anche lei ritiene che sono destinato a tenerla così a vita.
    La ringrazio anticipatamente e complimenti per l’articolo molto interessante.

  181. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Loris
    una accurata anamnesi e l’esame visivo delle unghie permetto di ottenere molte informazione. Utile la ricerca miceti ungueale che consiste in un semplice prelievo di una porzione di unghia per la ricerca della eventuale presenza di funghi.
    Il dermatologo è il medico che si occupa di patologia ungueale, ovviamente c’è chi ha più esperienza di altri in tal campo.
    Cosa importante: evitare la pulizia sotto alle unghie con oggetti appuntiti perché in tal modo rischiamo di provocare il distacco dell’unghia dal letto.
    Cordiali saluti

  182. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Paola
    mi spiace , ma al momento non effettuiamo filler foot.
    Cordiali saluti

  183. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Angelo
    se il letto ungueale è effettivamente danneggiato, il danno è purtroppo irreparabile. L’unica possibilità rimane la ricostruzione estetica ungueale.
    Cordiali saluti

  184. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Domenico
    sarebbe utile capire se l’area grigia dell’unghia di cui mi parli si trova nella porzione prossimale ( verso la mano) o distale (parte finale) dell’unghia .
    A seconda della posizione della lesione si possono individuare cause differenti e differenti possibilità terapeutiche .
    Nel caso di distacco ungueale comunque consiglio di utilizzare scarpe comode, non traumatizzare con strumenti appuntiti la cute al di sotto delle unghie nel pulirle e utilizzare smalti a base di urea.
    Cordiali saluti

  185. chiara ha detto:

    Salve dottoressa, è da un po di tempo che ho riscontrato dei tagli verticali sulle unghie dei pollici di entrambe le mani, dalla punta dell’unghia. Inoltre non so se possa essere associato a questo disturbo ma ho notato anche la comparsa di tagli agli angoli della bocca. Cosa potrebbe essere? Grazie

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Chiara
      potrebbe trattarsi di onicoressi, ossia fissurazioni longitudinali solitamente indotte da traumi meccanici o chimici ripetuti oppure possono comparire in corso di alcune malattie della pelle quali psoriasi, lichen planus .
      Cordiali saluti

  186. Carla ha detto:

    Gentile Dottoressa, a seguito di un calcio preso da un ballerino di tango maldestro, l’unghia del mio alluce sinistro si è rotta. Il frammento di unghia, posizionato un alto, sulla sinistra dell’alluce, grande 5 mm x 5 mm è rimasto attaccato e posizionato nella sua sede per alcuni giorni ma poi si è staccato. A distanza di un anno l’unghia è riscresciuta ma ho notato che la parte di unghia in alto a sinistra non è attaccata all’alluce per i famosi 5mm. Cosa posso fare?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Carla
      consiglio di rimuovere la porzione di unghia staccata e attendere che ricresca senza mai passere lime o altri strumenti appuntiti sotto all’unghia . Eventualmente usare un rinforzante per unghie e scarpe comode .
      Cordiali saluti

  187. Claudio ha detto:

    Gentile dottoressa poche ore fa ho preso una botta sul pollice della mano sinistra giocando a basket, l’unghia si è piegata e sotto ha iniziato ad uscire del sangue. Il mio istruttore mi ha disinfettato la ferita e mi ha dato un cerotto dicendomi che non è nulla.
    Tuttora però mi sono rimesso un altro cerotto e mi fa ancora male e sento un po’ di sangue che scorre. Cosa dovrei fare?
    Attendo sua risposta.

  188. Loredana ha detto:

    Salve, mi sono imbattuta nel suo blog e vorrei scriverle cosa mi succede da diversi anni all’unghia dell’alluce sinistro. Aveva iniziato a non crescere, questo nel 2009 circa, avevo attribuito il problema alle calzature portavo spesso le ballerine. Il dito inizia a farmi male quindi mi rivolsi alla mia dottoressa di famiglia la quale mi disse di applicare la gentalyn beta fatto ciò il problema persisteva, così decisi di rivolgermi alla dermatologa intanto l’unghia aveva iniziato a presentare nella parte della matrice nell’angolino destro, una bolla di sangue oltre al fatto che l’unghia sembrava come infossata nel dito e appunto non cresceva. Mi fu detto che si trattava di un granuloma la dermatologa provò prima con alcune creme non dando alcun miglioramento, decise di bruciarmi il granuloma con la terapia laser. Una volta guarita la ferita l’unghia che leggermente riprendeva a crescere era completamente rovinata il granuloma però non era stato debellato completamente, così decisi di fare delle ricerche online e trovai una dermatologa di Bologna, io abito a Modena, durante la visita mi ha tolto senza alcun anestesia un pezzetto di unghia oltre al dolore in sè mi aveva spiegato che era l’unico modo per applicare con una siringa il trattamento farmacologico che poi mi ha dato. Questo trattamento è riuscito a debellare il granuloma ma purtroppo ad oggi, come dicevo sono passati circa 5 anni, la mia unghia è completamente rovinata, orrenda, in inverno non cresce e appena fa un po’ più caldo (soffro di piedi gelati anche usando calze spesse e pantofole chiuse) riprende leggermente a crescere ma non si cambia del tutto completamente quindi mi ritrovo con un unghia vecchia e una nuova, completamente ingiallite. Ho pensato che possa esserci anche un fungo che non se ne va, così facendo sempre alcune ricerche in internet mi sono imbattuta in testimonianze che avendo avuto problemi di unghia ingiallita hanno provato ad usare il tea tree oil, con ottimi risultati, io lo sto usando da un mesetto l’unghia adesso è cresciuta di un millimetro, ma ci sono momenti in cui avverto come delle fitte e non riesco a capire da cosa possono dipendere. Faccio inoltre presente che l’unghia non ha più la forma di un tempo e si è inspessita, per me è diventato un calvario, ho speso tanti soldi tra medici e farmaci ma nessuno riesce a curare questo problema. Ho letto della malattia di Raynaud, un po’ mi rispecchio nei sintomi descritti e un’altra cosa che ho notato degli ultimi giorni è che mi sono comparsi dei puntini rossi su entrambi i piedi fino alla caviglia, secondo lei cosa dovrei fare? Conosce qualcuno a Modena e zone limitrofe che posso secondo lei seriamente aiutarmi? Grazie per l’attenzione prestatami mi dispiace se ho scritto molto ma ho cercato di sintetizzare il più possibile. Saluti

  189. cosmo ha detto:

    La mia e una micosi cronica, cosa mi consiglia di prendere?

  190. Vittoria ha detto:

    Buongiorno dottoressa ho 50 anni e da tempo ho un problema al pollice sinistro.
    Notavo all’inizio che l’unghia cresceva con una sfaldatura al lato poi una macchiolina nera sotto e dopo ha cominciato a farmi male.
    Ho delle pulsazioni dolorose anche di notte e a volte non mi può sfiorare nemmeno il lenzuolo che sento male: che può essere e cosa posso fare?
    Grazie, aspetto una Vs risposta

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Vittoria ,
      credo sia necessaria una valutazione specialistica per fare una adeguata diagnosi e terapia .
      Cordiali saluti

  191. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Gentile cosmo,
    la micosi è una infezione fungina , che trattata adeguatamente regredisce .
    Se non risponde alle terapie antifungine potrebbe non essere una micosi.
    Cordiali saluti

  192. Tony ha detto:

    Cara dottoressa buongiorno, volevo un consulto: da circa due mesi la mia unghia dell’alluce del piede destro si è annerita, come posso capire se si tratta di una semplice infezione fungina o altro? Volevo anche sapere quali sono le caratteristiche di un melanoma subungueale, grazie

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Gentile Tony
      la colorazione nerastra dell’unghia può dipendere da diversi fattori: una raccolta di sangue conseguente a traumatismo, sostanze chimiche esogene, , alcuni tipi di funghi o batteri . Se il colore è bruno e disposto a bande può trattarsi di un deposito di pigmento ( melanina), di un nevo o un melanoma . Per una corretta diagnosi consiglio una valutazione specialistica
      Cordiali saluti

  193. Luca ha detto:

    Buongiorno, qualche anno fa mi sono fratturato l’alluce con conseguente rottura della matrice. In ospedale mi hanno dovuto mettere dei punti sia per chiudere la ferita, che per evitare che l’unghia si staccasse (creando cosi più dolore). Ad oggi ne ho provate tutte di ogni, risultato: l’unghia è ricresciuta spessa, di colore giallino e a forma di cono (che va a stringersi), cambiando così, anche la forma dell’alluce stesso. Detto ciò, che cosa potrebbe consigliarmi?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Caro Luca
      se il danno alla matrice è irreversibile , l’unghia crescerà sempre distrofica .
      Serve un attenta valutazione per comprendere come trattarla .
      Cordiali saluti

  194. Paolo ha detto:

    Buonasera dottoressa, io ho un problema: da sempre ho le unghia dei piedi strane, dure, massicce, storte, nn riesco a tagliarle e mi fanno male, mi aiuti per favore.

  195. Ilaria ha detto:

    Buongiorno dr.ssa, ho 55 anni e da un paio di anni circa ho problemi sia con le unghie delle mani che mi si spezzando continuamente, che con le unghie dei piedi, soprattutto alluci, che si stanno ispessendosi. Sono in menopausa.
    Mi può cortesemente dare qualche consiglio?
    Grazie mille, Ilaria

  196. CATUSCIA ha detto:

    Molto interessante ma il mio problema sembra non rientrare in nessuno delle casistiche. Da quando mi ha fatto mia nipote le unghie con il gel all’atto della rimozione ha usato un attrezzo elettrico e si sono indebolite ma dopo più di un anno ho ancora unghie fragili ma niente di irrisolvibile, solo una mi crea un problema strano. Quasi a metà in modo longitudinale cresce tagliata e sono costretta a tagliarla cortissima e così le altre per renderle uniformi

  197. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Caro Paolo
    per trattare le unghie inspessite si utilizzano prodotti a base di urea con modalità e tempi valutatati dallo specialista dermatologo e/o si effettuano periodicamente delle fresature che vengono eseguite da podologi .
    Cordiali saluti

  198. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Ilaria
    è normale che nel tempo le unghie delle mani diventino più fragili e quelle dei piedi più spesse. Consiglio per le mani di tagliare le unghie corte , applicare un rinforzante per almeno 6 mesi e proteggere le mani con guanti quando si utilizzano detersivi , prodotti per la pulizia della casa. Per le unghie dei piedi si possono usare crema idratanti a base di urea al 30-40% .
    Cordiali saluti

  199. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Gentile P
    le informazioni sono troppo poche per fare una diagnosi : micosi? fragilità ungueale? microtraumatismi ripetuti?
    Consiglio una valutazione specialistica
    Cordiali saluti

  200. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Magda
    una pigmentazione lineare dell’unghia può essere molte cose . Fare un esame istologico della lesione è sempre consigliato .
    Cordiali saluti

  201. Donatella ha detto:

    Gentile dottoressa, da qualche anno ho l’unghia dell’indice destro che lateralmente cresce inspessita e nerastra e la cute in corrispondenza è rigonfia. Che problema è e come si può risolvere? Grazie

  202. Veronica ha detto:

    buongiorno dottoressa, ho un problema alle unghie delle mani da qualche mese che peggiora progressivamente.

    In pratica l’unghia presenta delle macchioline bianche sul letto ungueale che dal bordo libero scendono verso la lunula. le macchie in alcuni punti da poco sembrano vergere verso il marroncino (tipo sangue striato). Premendo non sento dolore ma una sensazione strana. Mano a mano che l’unghia cresce la macchia cresce con l’unghia e una volta che passa l’iponichio sotto la cheratina dell’unghia sembrano esserci delle escrezioni di pelle che non riesco a staccare dall’unghia. (conosco i termini perchè sono onicotecnica ma questa patologia sinceramente nei miei studi non l’ho mai riscontrata). Non è una micosi, non si crea la polverina ne emette un cattivo odore, non ci sono onicolisi. Secondo lei cosa potrebbe essere, leggevo di psoriasi alle unghie…

  203. Alessia ha detto:

    Gentile Dottoressa, ho 33 anni e da qualche anno ho un problema alle unghie delle mani… presentano dei solchi orizzontali. Premetto che anni fa utilizzavo il gel sulle unghie e probabilmente mi è stata fatta una rimozione sbagliata… da allora pian piano mi sono comparsi questi solchi orizzontali sulle unghie. In più io sono una che “stuzzica” spesso le pellicine, anche quando faccio una manicure da sola… in pratica taglio sempre tutte le cuticole, forse in maniera un po’ profonda. Ho letto qualcosa e non so se sono le cosiddette “linee di Beau”… ma in ogni caso volevo sapere se esiste un rimedio o se sono costretta a tenerle così. La prima cosa è sicuramente smettere di torturare le pellicine, ma oltre a questo c’è qualche prodotto da usare o qualcos’altro da fare oppure non torneranno mai più lisce? Grazie mille!

  204. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Donatella
    il gonfiore in prossimità dell’unghia fa pensare ad un fatto infiammatorio o infettivo. Consiglio una valutazione specialistica per una diagnosi corretta e terapia adeguata.
    Cordiali saluti

  205. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Veronica
    potrebbe trattarsi di psoriasi ungueale .
    Cordiali saluti

  206. Eleonora ha detto:

    Salve dottoressa, le scrivo perché ormai da molto tempo ho l’unghia di un dito che è divisa a metà dalla base, quindi cresce divisa in due. Da tempo per ovviare al problema faccio manicure con gel, ma questo mi indebolisce le unghie sempre di più. Mi chiedevo se ci fosse un modo per far guarire l’unghia in modo da poter anche smettere di usare il gel continuamente.
    Grazie e cordiali saluti

  207. Raffaele ha detto:

    Salve, mia figlia di 2 anni e mezzo, circa cinque mesi fa, si è schiacciata alcune dita nella chiusura della porta, ed una in particolare, l’anulare, all’altezza della cuticola, è apparsa una riga longitudinale marrone scuro, siamo stati dalla pediatra che ci ha detto che era dovuta al trauma è che sarebbe andata via, sono passati quasi cinque mesi e la riga longitudinale è ancora presente e come tutti i papà preoccupati, sono andato a ricercare le cause della presenza di una riga scura sotto l’unghia è che parte da sotto la cuticola, le lascio immaginare cosa ho potuto trovare, sono molto preoccupato, so che la bimba ha preso un trauma, ma c’è scritto che dovrebbe sparire con la crescita dell’unghia , ma quanto tempo deve passare? Mi spiego, sono passati 5 mesi, sono pochi? Sono giusti e sarebbe dovuta sparire? Nel ringraziarla anticipatamente, resto in attesa di una sua risposta. Grazie e buon lavoro.

  208. Rossella ha detto:

    Cara dottoressa, ho notato da pochi giorni che è comparso un piccolo neo sottocutaneo nell’alluce destro… Premetto che ho avuto una micosi, curata male… Cosa potrebbe essere?

    • Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

      Cara Rossella
      una macchia scura dell’unghia può essere una raccolta ematica ( a volte così scura da sembrare una pigmentazione ), una micosi oppure se appare come una linea longitudinale che percorre cioè la lunghezza dell’unghia può essere un nevo o un accumulo di melanina . Consiglio pertanto una valutazione dermatologica per una corretta diagnosi .
      Cordiali saluti

  209. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Eleonora
    sarebbe utile capire da cosa dipende questa alterazione ungueale e se il danno interessa la matrice o meno per poter valutare una terapia adeguata .
    Cordiali saluti

  210. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Gentile Raffaele
    le unghie hanno una crescita molto lenta, di diversi mesi, comunque un esame videomicroscopico dell’unghia ( esame non doloroso e assolutamente non invasivo) permette di valutare la lesione e tenerla monitorata nel tempo , pertanto lo consiglio .
    Cordiali saluti

  211. chiara ha detto:

    salve dottoressa, ho due unghie su entrambi gli alluci, spesso mi fanno male se a contatto con le scarpe. cosa posso fare?

  212. Francesca ha detto:

    Sonoun podologo. Grazie per la sua spiegazione riguardo una diagnosi accurata per determinare la micosi dell’unghia. Come lei ha detto ci sono numerose altre cause che portano a considerare che i problemi dell’unghia non derivino da micosi. Riconoscibile da un’attenta anamnesi e diagnosi differenziale. Purtroppo tante estetiste fanno diagnosi sbagliate che oltrettutto non competono nell’ambito del loro lavoro e consigliano inutili antimicotici. Mi creda é un problema

  213. Valeria ha detto:

    Salve dott.ssa,
    Sono una ragazza di 27 anni e ho un problema alle unghie degli alluci.. non so se tutto sia collegato ma per capire meglio voglio raccontarLe da quando ho iniziato ad avere problemi.. premetto, innanzitutto, che non ho mai sofferto di problemi alle unghie ne delle mani ne dei piedi e in generale ne alle mani ne ai piedi.. comunque nel 2015, verso marzo per la prima volta ogni tanto avevo fastidio agli alluci, credevo fosse un dolore passeggero ma con il passare dei giorni non riuscivo neanke ad appoggiarlo a terra per il dolore.. avevo la pelle attorno agli alluci gonfia e rossa e nella parte prossimale dell’unghia cioè dove nasce l’unghia la pelle era più gonfia e rossa perché all’interno c’era anche un po’ di pus, infatti se io andavo a premere il pus usciva fuori.. credendo fosse una normale infezione io l’ho “curata” facendo dei pediluvi con acqua tiepida sale e bicarbonato e in più facevo dei bendaggi con la gentalinbeta.. il problema non si è mai più ripresentato.. inoltre sempre nello stesso anno qualche mese dopo verso giugno/agosto sempre nella pelle intorno agli alluci avevo molto prurito e puntini rossi che iniziavano ad estendersi anke al primo dito è un po’ salendo verso il piede.. ho messo la pomata elocon ed è passato tutto.. se non fosse che già ql che mese dopo cominciavo a vedere nelle due unghie degli alluci una linea leggermente in rilievo e orizzontale.. questa linea man mano che l’unghia cresceva andava avanti e man mano ricresceva.. non ho dato molta importanza e quindi non ho messo niente e dopo un di tempo è scomparsa però ogni volta che l’unghia ricresceva proprio dall’attaccatura della pelle, sul lato interno (quindi verso le altre dita) un angolino di unghia mi cresce sfaldata cioè si sdoppia non dal letto ma dalla lamina ungueale cioè è come se nel nascere proprio all’uscita dalla pelle si biforcasse.. e continua a crescere fino a quando non lo togo dopodiché ricomincia a crescere.. adesso fa così da quasi un anno e credo che il problema stia peggiorando perché quelle leggere linee ostruature orizzontali dell’unghia sono diventate un po’ più ruvide è un po’ ondulate é come se tra una linea e l’altra ci fossero degli avvallamenti inoltre l’unghia sul lato interno ormai è deformata cresce con un avvallamento come una depressione.. ah in più l’unghia a partire dalla lunetta cioè dalla parte esterna (non vicino la pelle) è leggermente giallina quasi arriva alla lunula (vicino la pelle).. io stavo per iniziare un trattamento con onilaq pensando a una micosi.. lei cosa mi consiglia? Rimanendo in attesa di ricevere un Suo gradito riscontro Le porgo
    Cordiali saluti,
    Valeria

  214. Barbara luongo ha detto:

    Gent.le dott.ssa , questa estate ho avuto un fungo all’unghia degli alluci dei piedi che si è manifestato con un ispessimento della zona sottostante l’ unghia , annerimento della stessa , cattivo odore . Ho fatto una cura con trosyd per tre mesi e sono guarita . Adesso a distanza di un mese le unghie dei piedi sono ugualmente nere in più le unghie di tre quattro dita delle mani mi fanno male se esercito pressione e presentano nella zona sottostante l’unghia del materiale che non riesco ad identificare perché non si sfalda … Premetto che ho un sistema immunitario compromesso in virtù di un tumore che mi ha portato a dover fare delle terapie quali chemio e radio che agiscono sulle difese dell’ organismo Che mi consiglia? Grazie

  215. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Chiara ,
    indossa scarpe comode, taglia le unghie nel modo corretto ( ossia squadrate) e idrata cute e unghie dei piedi. Se ciò non fosse sufficiente consiglio una valutazione specialistica.
    Cordiali saluti

  216. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Valeria
    dal tuo racconto credo che ci sia stato un episodio di perionissi ( infiammazione della zona periungueale) che ha portato alla formazione delle striature orizzontali ( o linee di Beau) . Le linee di Beau indicano una interruzione momentanea della crescita ungueale conseguente a un traumatismo o infiammazione . Non mi è possibile dire se ci siano segni di micosi . Consiglio pertanto una valutazione dermatologica .
    Cordiali saluti

  217. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Barbara
    potrebbe trattarsi di una micosi oppure se la colorazione ha tonalità verdastre potrebbe essere una infezione da Pseudomonas aeruginosa . In tal caso serve una terapia antibiotica.
    Consiglio una visita dermatologica per effettuare, in base alla diagnosi una terapia adeguata.
    Cordiali saluti

  218. Chiara ha detto:

    Salve dottoressa,che cosa mi consiglia di fare se l’unghia dell’alluce qualche tempo fa aveva la micosi cosi ho usato Onilac.Ha dato i suoi effetti e l’unghia e migliorata ma ultimamente mi fa male e l’unghia è diventata rossa mentre ai lati è bianca,normale. Pero ho anche il diabete quindi non saprei se è colpa del diabete o se ho qualcosa all’unghia. Lei che dice. La ringrazio in anticipo

  219. Alessandra Grandi Alessandra Grandi ha detto:

    Cara Chiara
    il dolore e l’arrossamento indicano una infiammazione . Le cause posso essere le più svariate. Consiglio pertanto una valutazione dell’unghia per escludere un legame con la patologia diabetica .
    Cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *